Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’opposizione insorge «Che fine ha fatto l’elisuperficie per Pegaso? È una beffa per Manciano»

MANCIANO – «Sembra ormai una barzelletta ma ad oggi è una triste realtà: dopo ben 7 anni dai primi voli effettuati dal nostro ex sindaco Mario Mecarozzi su Pegaso2 per individuare l’area su Manciano dove far nascere la piazzola, ancora ad oggi non si vede ombra dell’elisuperficie per far atterrare di notte l’elisoccorso del 118». Così i tre consiglieri di “Manciano comune aperto” Mecarozzi, Pallini e Bulgarini interrogano l’Asl sul futuro dell’elisuperficie.

«Una barzelletta peggio di quella della Strada Regionale 74 – affermano i consiglieri di minoranza -, tanto che viene da pensare che forse Manciano è un Comune sfortunato dal punto di vista infrastrutturale, includendo l’assurdità che il piano sanitario triennale della Regione Toscana prevedeva entro la fine del 2017 la presenza di piazzole per l’elisoccorso in almeno tutti i Comuni della nostra provincia. E’ vero che l’elisuperficie di Manciano non verrà più realizzata, destinando l’elicottero del 118 ad atterrare sia di giorno che di notte presso il locale campo sportivo?»

«La notizia circola da giorni nei corridoi comunali e, se confermata, è di una gravità assoluta, perché per poter realizzare la piazzola dell’elisoccorso il Comune di Manciano si è dovuto far carico di circa 30.000 euro di spesa per l’acquisizione di un’area adibita a tale costruzione, senza contare le spese sostenute per la variante urbanistica in merito all’opera. Inoltre – continuano – l’amministrazione Galli era informata di questo cambiamento di programma?»

«Se così fosse e la piazzola non venisse più realizzata, chi rimborserà il Comune di Manciano per una spesa fatta a cui non seguirà altro investimento strutturale? E l’elicottero potrà atterrare in sicurezza e in maniera funzionale presso il campo sportivo anche durante le ore notturne? Inoltre chiediamo alla ASL che fine abbiano fatto i patti firmati e siglati nel luglio 2013 dal sindaco Marco Galli riguardo la postazione del 118 di Manciano, patti che prevedevano l’eliminazione del Medico e la graduale infermierizzazione dalla postazione 118 di Manciano al momento che la piazzola dell’elisoccorso sarebbe entrata in funzione? Patti “scenografici” – così li definisce la minoranza – che riteniamo una beffa a scapito della popolazione, visto che ad oggi la piazzola non esiste ancora e la postazione Pet continua ad essere molto spesso senza sanitario e con tutti i disagi del caso per la popolazione stessa».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.