Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Flash mob di Forza Nuova contro i rifugiati «Non sono benvenuti. Tutto ai terremotati»

GROSSETO – “Refugees not welcome, tutto ai terremotati” è quel che si legge negli striscioni affissi da Forza Nuova per un flash mob che ha interessato tutta Italia.

“E’ la nostra risposta alla conventicola di Ventotene – dichiara Federico Trotta, segretario provinciale del movimento – con lo slogan “refugees welcome” la sinistra riprende ed estremizza le scelte radicali imposte dalla UE. Noi, invece, vogliamo dare voce alle reali necessità del nostro popolo, e soprattutto alle classi sociali più deboli e dimenticate”.

“L’accoglienza continua a costarci miliardi di euro quando abbiamo ancora gli esodati abbandonati a sé stessi, la disoccupazione alle stelle e ci ritroviamo con una nuova emergenza umanitaria causata dal recente terremoto. Si tratta, inoltre, di falsi ‘rifugiati’ – prosegue Trotta – e sono i numeri a dimostrarlo: infatti, solo il 5% delle richieste d’asilo vengono accettate. Oggi, a maggior ragione, non dobbiamo far entrare nessuno perché il rischio terrorismo è altissimo e ammesso da tutti (Europa, Alfano etc); non vogliamo aspettare una strage per sentirci dire che avevamo ragione, né intendiamo tacere di fronte a denunce per presunta discriminazione razziale, come avvenuto ad un nostro giovane militante di Verona qualche giorno fa”.

“Se istigare all’odio razziale significa non comprendere la cocciuta propensione nell’accogliere immigrati senza freni, allora denunciateci tutti: siamo tutti colpevoli.
Questo flash mob infine – conclude Trotta – ha anche un altro scopo: oltre ad essere un’accusa alle scelte ideologiche e avulse dalla realtà dei nostri politici, vuole essere un segno di speranza per gli italiani dimenticati: c’è ancora chi è disposto a battersi per loro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.