Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parte il piano di pulizia straordinaria dei tombini: «Contro allagamenti di strade e piazze»

GROSSETO – Tutto è pronto per l’inizio del piano di pulizia straordinaria dei tombini della città. Si tratta di un progetto messo a punto per prevenire eventuali disagi legati al maltempo e in particolare ai violenti nubifragi che negli ultimi anni hanno messo a dura prova alcune zone del capoluogo.

Vivarelli Colonna Megale Virciglio

Il piano di lavoro è capillare e vede la partecipazione anche di Sei Toscana: interesserà gran parte del centro urbano e si articolerà, in questa prima fase, in quattro settimane a partire da lunedì 5 settembre.

“Con la stagione autunnale che si avvicina abbiamo voluto affrontare per tempo il rischio che si ripetano le difficoltà già registrate in seguito ad acquazzoni, bombe d’acqua e temporali particolarmente intensi – dice il sindaco Antonfrancesco Vivarelli Colonna – e se la prevenzione ha un valore, cosa che crediamo fortemente, ci è sembrato giusto lavorare fin da subito in questa direzione per non farci trovare impreparati di fronte all’emergenza maltempo”.

Il progetto prenderà il via da quelle strade sulle quale sono state riscontrate, negli ultimi anni, le maggiori criticità, in caso di allagamenti, e si estenderà anche ad altre zone cittadine.

Un mezzo e due persone specializzate provvederanno a effettuare il lavoro di stasamento e pulizia dei tombini, anche di quelli che apparentemente risultano liberi. Lavoreranno per cinque giorni a settimana, per sei ore al giorno nella mattinata, come da calendario. Le vie di volta in volta interessate saranno oggetto  di divieto di sosta nel giorno stesso in cui si effettuerà l’intervento.

“La manutenzione dei tombini è uno di quegli interventi chiesti a gran voce da chi si è trovato a dover fare i conti con auto bloccate, viabilità compromessa, allagamento degli scantinati o addirittura dei negozi e delle abitazioni – spiega l’assessore alle Manutenzioni, Riccardo Megale -. Non sarà facile pulire tutto e questa è solo un’opera di prevenzione, ma sicuramente in caso di precipitazioni particolarmente intense l’acqua troverà meno intoppi per arrivare alla naturale via d’uscita sulle strade. Si tratta di un primo progetto che intendiamo ripetere nei mesi prossimi e che toccherà, laddove necessario, anche le frazioni”.

Questo il piano di lavoro della prima settimana:
lunedì 5 settembre dalle 6 alle 12
– via Emilia lato destro (direzione da via Senese a via della Pace);
– via Calabria lato destro (direzione da via Emilia e fino ad incrocio con via Toscana);
– via Toscana entrambi i lati;
– via Friuli (entrambi i lati, escluso la superficie occupata dal cantiere edile);
martedì  6 settembre dalle 6 alle 12
– via Calabria lato destro (dall’angolo con via Toscana fino a via Lucania);
– via Lucania lato destro (da via della Pace a via Lombardia);
– via Sicilia lato destro (da via della Pace a via Venezia Giulia);
– via Sardegna lato destro (da via della Pace a via Venezia Giulia);
– via Lombardia lato destro (da via Sicilia a via Senese;
mercoledì  7 settembre dalle 6 alle 12
– Via Venezia Giulia lato destro (da via Emilia a via Senese);
– Via Emilia lato destro (da via della Pace a via Senese);
– Via Calabria lato destro (da via Lucania a via Emilia);
giovedì  8 settembre dalle 6 alle 12
– Via Sardegna lato destro  (da via Venezia Giulia a via della Pace);
– via Lucania lato destro (da via Lombardia a via della Pace);
– via Sicilia (da via Venezia Giulia a via della Pace);
– via Venezia Giulia lato destro (da via Senese a via Emilia);
– via Lombardia lato destro (da via Senese a via Sicilia);
venerdì 9 settembre dalle 6 alle 12
– via Aurelio Saffi entrambi i lati.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.