Profughi a Capalbio, Meloni e Donzelli «Buonisti radical chic in rivolta»

CAPALBIO – «I buonisti radical chic in vacanza a Capalbio sono in rivolta contro l’arrivo di 50 richiedenti asilo da ospitare nelle ville lussuose del centro storico». Lo scrive su facebook il presidente di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni. «Toh, ma come è possibile? Ma non eravate voi quelli che in tv e sui giornali si riempiono sempre la bocca con la parola ‘solidarietà’ e ci spiegano ogni giorno che bisogna accogliere tutti? Ora che gli immigrati saranno ospitati vicino ai vostri giardini con piscina e a pochi metri dai vostri yacht non sono più una ‘risorsa da integrare’? La verità è che avete sempre parlato di ‘integrazione’ e ‘accoglienza’ solo finché queste persone venivano stipate nei quartieri più poveri, nelle periferie e lontano dai vostri occhi. Ora che il vostro tanto amato Governo li ha messi pure ad una metro dalle vostre porte avete cambiato idea. Ipocriti».

A Giorgia Meloni fa eco, capogruppo in Regione Toscana di Fratelli d’Italia, Giovanni Donzelli «I radical chic sinistroidi con la villa a Capalbio si ribellano perché non vogliono i profughi. Propongo alla democratica, accogliente e progressista Regione Toscana di organizzare subito un esame di bon ton, erre moscia e marxismo per selezionare i clandestini sostenibili per Capalbio. Quelli inadeguati dovranno continuare a essere accolti a forza dalla plebe nel resto di Italia. Compagni del PD, siete ridicoli!»

Commenti