Quantcast

Sel «La Lega Nord attacca i migranti perché non ha altri temi. Non conoscono storia e geografia»

Più informazioni su

ORBETELLO – «Se la prospettiva dei giovani orbetellani è quella di trovare fortuna in Australia la responsabilità è anche e soprattutto di chi ha governato per 15 lunghi anni questo territorio pensando più a cementificarlo che a creare prospettive di sviluppo sostenibile ed occupazione». Inizia così l’intervento di Alessandro Brunini, coordinatore circolo Sinistra Italiana Costa d’Argento e Marco Sabatini e coordinatore provinciale Sinistra Italiana.

«Comprendiamo che la Lega Nord, non avendo altri temi su cui fare comunicati stampa, colga ogni occasione per attaccare i migranti ma almeno lo facesse con maggiore intelligenza. Pianelli addirittura, per giustificare il suo no ai migranti, dice che gli Orbetellani devono subire tagli alla sanità e l’Autostrada Tirrenca – prosegue Sel -. In effetti lui conosce bene questi argomenti visto che ha sostenuto sia come Alleanza Nazionale che come Lega Nord i tagli alla salute dei governi Berlusconi, ed era d’accordo con Matteoli prima e Casamenti dopo sulla realizzazione dell’autostrada. Infine sui migranti economici. Sostenere l’assenza di conflitti che registriamo quotidianamente e che destabilizzano aree più estese dei singoli teatri bellici significa non conoscere né la storia né l’attualità… eppure i trascorsi dei leghisti in terra d’Africa quando dalla sede del Carroccio portavano i fondi pubblici italiani in Tanzania avrebbero dovuto insegnargli quantomeno un po’ di geografia.

Più informazioni su

Commenti