Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Risolto il “buco di bilancio” a Orbetello. Mancava l’approvazione di una delibera

ORBETELLO – Scintille da Far-West, tra maggioranza ed opposizione, in occasione del primo consiglio comunale “operativo” della nuova amministrazione Casamenti dove c‘era grande attesa per la questione riguardante l’ormai famoso “buco” di bilancio di cui, il neo sindaco, aveva annunciato da qualche giorno l’esistenza, lasciando intendere di dover risolvere al più presto la questione con una delibera consiliare che riportasse gli equilibri e sbloccasse di fatto alcuni procedimenti amministrativi.

La delibera è stata approvata e tutto è tornato nelle regole, tra mille discussioni in aula, dove la questione è apparsa essere tecnica mentre “le responsabilità dell’ex-sindaco, Monica Paffetti, sui problemi creati dall’assenza di una posta di bilancio per 500 mila euro sono state causate”, secondo Casamenti, da una “mancata sorveglianza” di quanto proposto e certificato dagli uffici del Comune nei mesi precedenti le elezioni. In breve, semplificando, le nuove regole del governo nazionale riguardanti il tributo della Tasi prevedevano che fosse portata in approvazione in consiglio una delibera, prima dell’approvazione del bilancio di previsione Paffetti, che confermasse un’aliquota dello 0,8 % della Tasi seconde case già esistente in precedenza.

Cosa che non è stata fatta e che, secondo il consigliere 5 Stelle, Velasco, “potrebbe aprire la strada dei ricorsi dei cittadini” ma che secondo l’ex prima cittadino è stata dovuta “ad errore degli uffici su cui dovrà intervenire la Corte dei Conti” Dunque tutto questo ha costretto il nuovo sindaco,  Andrea Casamenti, ad intervenire con una approvazione ”postuma” prevista dalla legge che, va specificato, non aumenta le tasse per gli orbetellani rispetto allo scorso anno, bensì conferma una aliquota già esistente il cui gettito, però, potrà adesso essere messo in bilancio e figurare come copertura di quel buco contabile di cui si è discusso negli ultimi giorni.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.