Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Minipassalacqua: il Grosseto si aggiudica la quarta edizione – TUTTI I PREMI

GROSSETO – Il Grosseto si aggiudica la quarta edizione della Coppa Minipassalacqua, torneo dedicato alla categoria Esordienti. I biancorossi superano il Venturina in finale grazie al gol di Barontini. Terzo posto per il Saurorispescia che dal dischetto prevale sul Roselle.

Grosseto – Venturina 1-0
GROSSETO: Cacciabaudo, Angiolini, Maiorana, Barontini, D’Anzi, Orsolini, Perrella, Filippi (13’ st Majuri), Poli, Nunziatini, Valente. A disposizione: Canova, Vescovo, Tropi, Tiberi, Gariolli, Columbu. All. Marcello. VENTURINA: Becherucci, Caramante, M. Lotti (2’ st Grieco), Lodovici, Cavicchi, Martelli, Ghizzani (18’ st Di Mauro), Del Conte, D. Lotti (12’ st Catinelli), Pecchia, Cavaglioni. A disposizione: Campai, Centrella, Ottanelli, Piazza. All. Meini. ARBITRO: Paolini (assistenti Albertini e Turetta).
RETE: 27’ st Barontini. NOTE: ammonito Filippi. Calci d’angolo 2-0 per il Grosseto. Recupero: 1’ + 3’.

Imitando la Juniores vincitrice della 42esima edizione della coppa Passalacqua, gli Esordienti biancorossi (nella foto di Giacomo Aprili) si sono presi la 4^ coppa minipassalacqua piegando con il minimo scarto il Venturina, degno avversario dell’ultima sfida. Si sono ammirate due formazioni che giocano il pallone costruendo geometrie mai banali. Buone le basi tecniche, positivi i contenuti, lucenti le capacità. Il Grifone ha avuto più possesso palla grazie al quale ha potuto dare pressione ai biancoazzurri. Il Venturina ha mostrato agilità insieme alla capacità di dare sempre profondità ai temi offensivi. L’equilibrio è stato evidente, i capovolgimenti di fronte sempre in primo piano, la voglia di superarsi mai in calo. Tutto si è coagulato al minuto 27, secondo di recupero, della ripresa quando, su calcio piazzato, Barontini è riuscito a battere il bravo Becherucci chiudendo il cerchio. Coppa meritata per il Grifone, seconda piazza adeguata alla bravura del Venturina.

Finale 3° – 4° posto
Saurorispescia – Roselle 1-1 (5-2 d.c.r.)
SAURORISPESCIA: Chiaromonte (11’ st Berardicurti), Corvino (18’ st Solari), Geraci (1’ st Capitini), Pulz, Gucci, Rustici, Toninelli, Terribile (5’ st Pasquinelli), Padovani, Verrengia, Biserni. A disposizione: A. Toti. All. F. Toti. ROSELLE: Sarno, Cristinzio (7’ st Nencioni), Marzocchi (15’ st Sassetti), De Michele, Reali (9’ st Fantacci), Gonzales, Mema (18’ st G. Rossi), Folli (18’ st Scigliano), Fantoni, Berti, Torti (10’ st A. Rossi). All. Piu. ARBITRO: Turetta (assistenti Albertini e Mancini). RETI: 21’ st Gonzales, 28’ st Verrengia. NOTE: ammonito Berti. Calci d’angolo 2-2. Recupero: 0’ + 4’. Successione rigori. Saurorispescia: Pulz rete, Gucci rete, Biserni rete, Verrengia rete. Roselle: Sarno fuori, A. Rossi rete, Scigliano fuori.

L’ultimo posto sul podio ha preso il nome del Saurorispescia, che ha battuto ai rigori il Roselle dopo che i tempi regolamentari si erano fermati in parità 1-1. Sfida molto equilibrata rotta da Gonzales al 21’ della ripresa, riaggiustata da Verrengia al 28’, cioè in pieno recupero. Dal dischetto i ragazzi in rosso sono andati in gol 4 volte su 4, mentre i colleghi in mimetica hanno realizzato un tiro su tre.

I premi. A consegnare i riconoscimenti erano presenti l’assessore comunale allo sport Fabrizio Rossi e Pietro Buso segretario provinciale della sezione Figc.
Migliore dirigente accompagnatore Tommaso Sabatini (Argentario).
Premiata Caterina Pieri (Alta Maremma) perché “non succede spesso che una bimba giochi a calcio facendo anche gol come è successo la scorsa edizione”.
Il riconoscimento Fair play è andato alla Castiglionese nella persona di Angelo Fioravanti “tecnico che si è reso partecipe di più di un gesto di Fair play durante il torneo”.
Premio particolare a Ottorino Scotto, mister dell’Argentario, per “aver mandato in gol più giocatori mostrando un gioco globale, che ha coinvolto tutta la rosa”.
UnA+a targa a Walter Trentini, tecnico della Nuova Grosseto, per “l’atteggiamento didattico che ha saputo svolgere durante le gare sia ai giocatori in campo che ai componenti della panchina”.
Il miglior giocatore del torneo è stato, all’unanimità, Niccolò Verrengia del Saurorispescia.
Miglior portiere della coppa Lapo Becherucci del Venturina.
Miglior difensore della manifestazione Manuel Tiberi del Grosseto.
Miglior giocatore della finale Matteo Pecchia del Venturina.
Miglior centrocampista del torneo Mattia Barontini del Grosseto.
Capocannoniere Mattia Sarno del Roselle con 8 reti.
Premiati gli arbitri Daniele Paolini, Antonio Albertini e Sergio Turetta.
Un riconoscimento alla Figc di Grosseto per avere contribuito fattivamente alla realizzazione del torneo.
Infine è stato premiato l’addetto stampa Giancarlo Mallarini per “l’impegno profuso”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.