Al via la stagione estiva: gli auguri dello chef volante con un lancio da oltre 4000 metri fotogallery

Più informazioni su

ORBETELLO – Questa volta Danilo Speroni, classe 1952, chef da una vita, emblema del catering in Maremma, vice presidente della Federazione Italiana Cuochi di Grosseto, l’ha pensata davvero in grande. Sabato 2 luglio ha deciso di cucinare una frittata unica: la mossa tipica di chi cucina è il salto perfetto che fa staccare la frittata dalla padella e la fa cadere dall’altro lato per una cottura perfetta. Ebbene, Danilo Speroni ha ideato per la sua “frittata al volo” questo il nome dell’originale ricetta – un salto di più di 4.200 metri! Lo chef ha prima preparato l’impasto a terra e poi è salito su un aereo insieme al suo piatto, ha raggiunto la quota stabilita e, insieme al maestro dei lanci Sandro Bigozzi, ha effettuato un volo in tandem con il paracadute!

«Il gesto della frittata è un pretesto – ha detto Danilo Speroni – E’ un modo simpatico per portare l’attenzione di tutti sul lavoro di chi cucina, di noi ristoratori che con tanta fatica ma con immenso entusiasmo e grande passione ci dedichiamo alla cura dei piatti per i nostri clienti e per i turisti che arrivano in Maremma. Se la nostra terra è bella e richiama così tanta gente è anche merito di chi lavora quotidianamente nel nostro campo: cerchiamo sempre di migliorarci con grande professionalità, facciamo formazione, studiamo, ci aggiorniamo continuamente e siamo una grande squadra! Per questo auguro, con questa mia follia, una grande stagione per tutti i miei colleghi».

Il lancio si è effettuato presso l’aviosuperficie Costa d’Argento, strada provinciale della Parrina presso la scuola di paracadutismo The Zoo. L’aereo sul quale chef e istruttore sono saliti è un Cessna 208 Caravan, un mono motore turboelica che li ha portati a 14.000 piedi, più o meno 4.200 metri sul livello del mare. Si è trattato di un volo panoramico per raggiungere l’altitudine prevista, poi lancio e caduta libera una volta usciti dall’aereo e infine, dall’apertura del paracadute, 6 minuti di discesa fino a toccare terra.

Sandro Bigozzi, quarant’anni grossetano, istruttore pilota tandem paracadutismo, numero i.p. 255, ha all’attivo 2.500 lanci tra i quali anche quello con il nonno, il novantenne ex partigiano Michele Marrini.

Più informazioni su

Commenti