Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pugilato: la Fight Gym si impone nei dual match contro la squadra rumena

FONTEBLANDA – Si è conclusa con successo di pubblico e risultati la due giorni di pugilato che vedeva impegnate una squadra composta da atleti della Fight Gym Grosseto, opposta a una formazione proveniente dalla Romania. Non è mancato agonismo e contenuto tecnico nei match ospitati dal campo sportivo di Fonteblanda.

Il programma che ha avuto identico svolgimento nei due giorni di gara è stato aperto da Simone Nigido che ha prevalso con la sua grinta in ambedue le sere portando a casa il primo verdetto ai punti ed il secondo per getto della spugna alla seconda ripresa. Altrettanto positive le prove del buttero Alessandro Santin che non mollava la presa sull’avversario incassando il successo nelle due serate. Eleonora Guercioli, prossima al debutto in azzurro in terra ucraina, superava nettamente l’avversaria nei due incontri come il giovane debuttante Luca Buratta, autentica promessa, che non si faceva intimidire dal più esperto avversario imponendogli la sua scelta di tempo e rapidità delle serie di colpi.

Arrivava la prima sconfitta per il pugile di casa con Halit Erylmaz, opposto al vicecampione d’Europa e per ben due volte campione di Romania Dori Doghin in un match ad alti contenuti tecnici e agonistici. Nel match di ritorno un Halit ancora più grintoso e voglioso di vincere strappava un pari che comunque lo colloca nelle alte sfere della categoria.

Nella prima serata arrivava la sconfitta anche per il cubano della Fight Gym Grosseto Rier Gabriel Garcia Pozo che dava troppa confidenza all’avversario, ma si riscattava nella rivincita imponendogli il suo pugilato fantasioso, fatto di millimetriche schivate e rientri con serie di colpi a segno. Le due serate si concludevano con la vittoria ai punti del pugile elite peso medio Alessio Mastronunzio della Phoenix Gym di Pomezia chiamato a sostituire Simone Giorgetti convocato nella Nazionale Italiana.

La prima delle due serate vedeva come ospiti il vicepresidente della Federazione Pugilistica Rumena Muresean Silviu ed il presidente della federazione Pugilistica Italiana Alberto Brasca che premiava il Presidente della società organizzatrice Amedeo raffi ed il tecnico Raffaele D’Amico per il loro impegno ed i risultati ottenuti con il libro e con il francobollo emessi per il centenario della F.P.I.; il Presidente Alberto Brasca, il giorno successivo proseguiva per Sanremo dove era in svolgimento il guanto d’oro femminile dove erano impegnate due pugili della palestra grossetana accompagnate dal tecnico Emanuela Pantani e coglieva l’occasione di consegnarle la medaglia d’oro del centenario per la conquista del suo titolo mondiale.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.