Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primo Consiglio comunale a Orbetello: e i gruppi consiliari cambiano nome fotogallery

ORBETELLO – Primo consiglio comunale dell’era Casamenti con il giuramento ufficiale del nuovo primo cittadino e la comunicazione dei componenti della giunta che governerà il Comune di Orbetello per i prossimi cinque anni: Chiara Piccini come vice sindaco oltre a Maddalena Ottali, Roberto Berardi, Luca Minucci e Stefano Covitto. Una seduta affollata con molti cittadini che hanno voluto salutare di persona la formazione neo eletta durante la quale è stato nominato il presidente del consiglio comunale che sarà Luca Teglia, il quale avrà come suo vice il consigliere di opposizione, Luca Aldi.

Questo naturalmente dopo aver proceduto alla costituzione dei membri della commissione elettorale consiliare ed alla comunicazione del nome dei capi gruppo, dalle cui dichiarazioni sono venute in realtà le note più interessanti della giornata. Per la formazione di maggioranza, Patto per il Futuro, il capogruppo sarà Michele Pianelli, rappresentante della Lega Nord mentre l’ex-sindaco Monica Paffetti ha sorprendentemente dichiarato che, il gruppo di opposizione di cui sarà capo, si chiamerà Partito Democratico-Area Riformista, dopo una evidente automatica epurazione di Sel e Nuovo Millennio con cui il Pd aveva creato la formazione di Protagonisti per il Cambiamento, rivelatasi perdente alle passate lezioni.

Alfredo Velasco, invece, dopo aver comunicato che sarà il capo del gruppo del Movimento 5 Stelle ha subito messo in pratica il suo ruolo di opposizione segnalando che «è diritto di ogni consigliere comunale avere accesso ai documenti in Comune», lasciando forse intendere di aver già testato una situazione di criticità in tal senso.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.