Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Parco Centrale senza spettacoli, Marrini: «Da fiore all’occhiello a fiore appassito»

FOLLONICA – «L’arena spettacoli non sarà un’arena spettacoli. Se Forza Italia, come sostengono sindaco e vice, ha il dono della veggenza, allora la giunta Benini ha quello della magia: la magia di trasformare la destinazione d’uso delle opere. Il tutto, peraltro, senza avere l’autorizzazione per farlo. E così, magicamente appunto, l’arena spettacoli del Parco Centrale resterà per più di un anno un giardino aperto a tutti. Non uno spazio per i grandi concerti, non un’area per gli spettacoli, come i cittadini si sarebbero aspettati». Così Sandro Marrini, capogruppo consiliare di Forza Italia Follonica, interviene sulla questione relativa all’utilizzo del Parco Centrale.

«Io stesso ci avevo creduto – aggiunge Marrini -, visto che il bando Piuss prevedeva vincoli per le destinazioni d’uso delle opere finanziate. E invece, evidentemente, una volta concluse le opere è possibile farne ciò che si vuole. E’ quanto apprendiamo dalle dichiarazioni, molto chiare ed esplicite, dell’assessore Barbara Catalani. E’ quanto leggiamo nelle parole, molto meno chiare ed esplicite, del sindaco Andrea Benini che cerca disperatamente di rimediare e di riportare la situazione sotto il suo controllo. Invano. La verità è che non esiste alcuna programmazione di eventi per l’arena spettacoli del Parco Centrale. Insomma, sono serviti anni di attese per vedere concluse le opere e adesso quello che doveva essere il fiore all’occhiello dell’amministrazione di centrosinistra diventa un fiore appassito».

«A questo punto a preoccuparci è la sostenibilità dell’opera e, ovviamente, lo spreco di denaro a cui abbiamo assistito. L’ennesimo. Come farà l’amministrazione comunale a mantenere un’arena spettacoli-giardino che non porta incassi e un’area mercatale che di fatto funziona solo il venerdì? Riflettiamo inoltre sul fatto che da una parte la destinazione d’uso della parte riservata al mercato, a detta del sindaco e degli assessori, non può essere assolutamente cambiata in parcheggio a disposizione della città nei giorni in cui è libera, mentre l’arena spettacoli può diventare tranquillamente un giardino – conclude Marrini -. Evidentemente si cambiano le carte in tavola a proprio piacimento: le regole le scrivono Benini e i suoi. Peccato che l’assessore Catalani abbia svelato piani che forse dovevano restare segreti. Sono curioso di vedere in che modo la giunta di centrosinistra cercherà di rimediare. Intanto Forza Italia prenderà tutti i provvedimenti su questo grave caso, che certo farà discutere.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.