Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

GrEst: le parrocchie aprono le porte ai giovani. Circa 800 ragazzi per i gruppi estivi

Più informazioni su

GROSSETO – Un fiume di bambini e ragazzi sta “invadendo” con gioia ed entusiasmo cinque parrocchie della diocesi, che aprono loro le porte per l’edizione 2016 dei GrEst. Un’esperienza ormai consolidata, attraverso la quale le parrocchie accolgono i più giovani nei giorni immediatamente successivi alla fine della scuola, quando spesso anche per le famiglie è difficoltoso organizzarsi per provvedere a chi possa prendersi cura dei figli.

Il GrEst, però, non è un “parcheggio”, ma uno spazio educativo che le parrocchie offrono per aiutare i ragazzi a stare coi loro coetanei, condividere il tempo, il gioco, le attività, il pranzo e crescere nella fede, nell’amicizia, nella relazione con gli altri. Quest’anno le parrocchie impegnate nel GrEst sono l’Addolorata, il Cottolengo, la Santa Famiglia, Roselle e Castiglione della Pescaia. Nel mese di luglio il GrEst sarà proposto anche dalla comunità parrocchiale di San Giuseppe e ad agosto a Sassofortino.

Da lunedì 13 fino al 24 giugno sono non meno di 800 i bambini che frequenteranno i GrEst. La parrocchia di Roselle “allungherà” fino al 1 luglio, ma dal 13 al 17 giugno farà attività solo al mattino. Oltre 200 i giovani animatori che affiancheranno i sacerdoti, prendendosi cura dei ragazzi, coinvolgendoli nei giochi e nelle varie attività giornaliere. Accanto a loro gli adulti che provvedono alla cucina.

Giovedì 23 giugno la “carovana” dei GrEst si sposterà nel centro storico di Grosseto per un momento di festa tutti insieme in piazza Duomo, alla presenza del Vescovo. Di lì partiranno vari giochi in punti diversi della città. Quindi il rientro nelle singole parrocchie di città per il pranzo, che sarà offerto anche ai bambini delle parrocchie di Roselle e Castiglione della Pescaia. Nella parrocchia della Santa Famiglia quest’anno il GrEst sarà dedicato alla favola di Pinocchio. Ogni giorno un personaggio della famosa fiaba di Collodi sarà lo spunto per imparare valori da assumere e disvalori da rifiutare.

Nelle altre parrocchie il tema sarà “XdiQua”, un percorso fatto di giochi, laboratori, attività insieme per fare esperienza del viaggio, dell’esodo come modo di vivere la propria umanità. La Bibbia, d’altra parte, è il racconto di tanti viaggi, di tanti cammini, di tanti incontri e la stessa incarnazione di Gesù in mezzo agli uomini è il “viaggio” da lui compiuto tra gli uomini per condurli tutti a Dio.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.