Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Furono uccisi dai nazifascisti. Oggi a Niccioleta la commemorazione dei lavoratori morti nell’eccidio fotogallery

NICCIOLETA – Il sangue innocente versato dai Martiri di Niccioleta nel 1944 non verrà dimenticato nemmeno quest’anno. Il Comune di Massa Marittima ha predisposto un programma di iniziative che avranno come luoghi simbolo Niccioleta, dove la tragedia ebbe inizio e Calstelnuovo Val di Cecina, dove essa si compì.

Ma chi erano i martiri di Niccioleta? Erano lavoratori della miniera di pirite della Niccioleta, nel comune di Massa Marittima, che nel 1944 avevano organizzato turni di guardia agli impianti per scongiurare saccheggi e distruzioni a opera dei nazifascisti in ritirata.

Furono scoperti e denunciati da delatori locali. Difendevano la miniera e il loro diritto a lavorare. Sei minatori furono massacrati subito, il 13 giugno, sul piazzale dello spaccio aziendale di Niccioleta. Altri 144 tra uomini e ragazzi furono tradotti a Castelnuovo Val di Cecina, in provincia di Pisa. Il giorno seguente, in località Vallino ne furono assassinati altri 77.

Niccioleta Commemorazione vittime eccidio 2016

Per ricordare le vittime dell’eccidio oggi si è tenuta la la cerimonia di commemorazione alla presenza del consigliere regionale Leonardo Marras, del sindaco di Massa Marittima Marcello Giuntini e dei rappresentanti dei comuni del territorio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.