Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nubifragio: le imprese colpite al cuore. Danni per decine di migliaia di euro

GROSSETO – “Siamo vicini alle imprese danneggiate dal violento nubifragio che ha colpito Grosseto”. Mauro Ciani, segretario generale di Confartigianato Imprese Grosseto, insieme al suo staff è a disposizione delle aziende colpite dalla bomba d’acqua che ha allagato il capoluogo maremmano. “I nostri tecnici, compresa la parte legale – conferma Ciani – sono a completa disposizione degli associati per tutte le valutazioni del caso, dalla conta dei danni alle richieste di risarcimento. Stiamo ricevendo molte telefonate da parte di imprenditori che  purtroppo hanno subito danni per l’allagamento dei loro locali: Confartigianato c’è, e anche stavolta resta al fianco delle imprese. Aiuteremo tutti a ripartire quanto prima”.

Le storie di chi si ritrova a far fronte a danni da migliaia di euro sono tante. Ad esempio il centro estetico Catalina Beauty, in via Sardegna, di proprietà di Catalina Moracelis: “Solo intorno alle venti mi sono resa conto del violento nubifragio che si era abbattuto su Grosseto – spiega l’imprenditrice, socia di Confartigianato – perché ero impegnata in un massaggio e né io né la mia cliente potevamo sapere quello che stava succedendo fuori. Una volta finito siamo uscite e abbiamo visto un signore che bussava sul vetro per dirci di uscire immediatamente. Sono stati momenti di panico: non sapevo che cosa fare, se andarmene oppure restare per tentare di salvare il salvabile. Poi abbiamo deciso di uscire e l’acqua, dopo poco, ha invaso il mio centro estetico: sono rimasta fino alle 3 di notte a cercare di pulire e mettere in sicurezza le attrezzature, ma i danni sono ingenti. E’ stata una esperienza terribile, ma ora dobbiamo pensare a ripartire”.

Un altro caso è quello del parrucchiere Alessandro Pareti, che ha il negozio in viale Ombrone. “Fortunatamente – racconta – eravamo ancora aperti quando ha cominciato a piovere, altrimenti avremmo trovato il centro completamente distrutto. Le fogne non raccoglievano la pioggia e l’acqua ha fatto comunque danni, è entrata anche dal soffitto: ci siamo tutti messi al lavoro e abbiamo cercato di mettere in sicurezza i nostri strumenti di lavoro”.

Sono bastati pochi istanti di pioggia violenta e un vero e proprio fiume d’acqua ha invaso strade, negozi e case. “Adesso dobbiamo solamente pensare a ripartire – conclude Mauro Ciani – e Confartigianato è a completa disposizione delle imprese: i nostri uffici sono aperti e pronti a ricevere chiunque abbia bisogno di aiuto”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.