Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La pioggia ha colpito anche in agricoltura: 200 mila euro di danni alle colture

Più informazioni su

GROSSETO – Pioggia abbondantissima in Maremma ed in particolare nella zona del capoluogo. Secondo un primo monitoraggio della Coldiretti provinciale, infatti, il maltempo di ieri pomeriggio che si è protratto sino a tarda sera in diverse zone ha colpito tutta la città e le zone rurali di Grosseto.

La tempesta ha colpito con forza a macchia di leopardo le campagne a ridosso di Grosseto. Alcune aziende zootecniche a  causa della mancanza di energia elettrica stanno subendo gravissimi danni.

“Abbiamo chiesto ad Enel di far tutto il possibile per ripristinare le condizioni di normalità senza le quali è in alcuni casi addirittura a rischio la sopravvivenza del bestiame– ha detto il direttore della sede di Grosseto di Coldiretti Andrea Renna. Al momento però la situazione non è stata ancora risolta. Abbiamo sollecitato chi di dovere ed auspichiamo a breve la soluzione. Siamo in contatto con gli imprenditori colpiti e valuteremo il da farsi nelle prossime ore. I danni riguardano in particolare gli ortaggi in pieno campo con foglie strappate, melanzane e zucchine rovinate per un prima stima che supero i 200.000 euro”.

“Negli ultimi dieci anni – spiega Renna – il maltempo ha causato nei campi danni per miliardi di euro. L’effetto dei cambiamenti climatici lo vediamo con le piogge e la grandine: sempre più violente e concentrate, tanto che spesso assomigliano a delle vere bombe di acqua e ghiaccio. Un disastro per i terreni, soprattutto se ci sono colture in campo, oppure alberi in fiore o con i frutti appena nati”. Di fronte al ripetersi di queste situazioni imprevedibili diventa sempre più importante il crescente ricorso all’assicurazione quale strumento per la migliore gestione del rischio anche perché, purtroppo,  è sempre più complicato l’eventuale  riconoscimento dello stato di calamità che quando viene determinato arriva, a causa della burocrazia, quasi  sempre fuori tempo massimo” .

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.