Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Mascagni pensa da sindaco: se vinco la delega al personale la gestirò io

GROSSETO – Lorenzo Mascagni inaugura il suo personale conto alla rovescia verso il ballottaggio. Un countdown che inizia da meno dieci, scandito da altrettante proposte. La prima riguarda il personale.

«Le persone che lavorano il Comune sono il cuore del sistema organizzativo pubblico. E’ una priorità “revisionare” una macchina pubblica non più adeguata ai bisogni della comunità. La tecnologia consente oggi di migliorare il funzionamento, ma è l’idea di servizi e di relazioni con i cittadini che deve essere urgentemente ridefinita. A partire da una serie di servizi on line oggi inesistenti. Ripensare, dunque, e porre il personale pubblico al centro, riconoscendo ai dipendenti comunali un ruolo strategico per realizzare gli obiettivi di avere un Comune amico vicino alle persone, partecipato e trasparente».

«Come sindaco interpreterò i primi mesi come uno start up, una partenza, e terrò per me l’assessorato al personale che chiamerò innovazione organizzativa».

«La qualità dei servizi del Comune passa nel presente e nel futuro da un buon uso della rete Internet che consenta una serie di opportunità on line per il cittadino. L’approccio che il Comune di Grosseto ha avuto in questi anni ha troppi limiti. Attualmente il cittadino ha un’offerta internet che spesso si ferma alla possibilità di consultazione senza interattività».

«Il passo che proponiamo comporta una rivoluzione informatica e informativa. L’obiettivo è offrire tutta una gamma di servizi attraverso la rete internet per rendere i rapporti più facili e veloci. Dal certificato all’iscrizione a scuola, dal pagamento delle multe al calcolo di IMU e TASi, dai servizi per i professionisti alla prenotazione di appuntamenti presso l’URP fino alle segnalazioni per problemi lungo le strade comunale e occupazioni suolo pubblico».

«Il cambiamento che proponiamo è concreto e di mentalità ed è collegato anche alla costruzione di una rete WI FI pubblica sempre più estesa e funzionante in cui possano essere veicolate informazioni e opportunità per cittadini e visitatori».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.