Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Con l’Avis a scuola per imparare l’importanza del “Dono”

Più informazioni su

GAVORRANO – Com’è noto l’Avis Gavorrano-Scarlino ogni anno promuove molte iniziative indirizzate alla diffusione di valori morali inerenti la solidarietà e il reciproco aiuto tra le persone. Una delle iniziative più importanti è il progetto “Il dono” in collaborazione con l’Istituto comprensivo Gavorrano-Scarlino che coinvolge studenti di tutte le età, dall’asilo fino alla scuola media.

Anche per l’anno scolastico 2015-2016 l’Avis e i suoi volontari, in collaborazione con la Scuola, hanno svolto un programma di interventi formativi per gli alunni dell’Istituto. Lunedì pomeriggio, nella sala conferenze degli ex-Bagnetti del Parco Minerario di Gavorrano si è svolta la giornata conclusiva del percorso di collaborazione tra l’associazione dei donatori e l’Istituto, culminata con l’esposizione dei lavori grafici dei ragazzi delle varie scuole e con la proiezione degli spot sul dono del sangue, realizzati dagli alunni delle scuole medie. L’interpretazione dei bambini e ragazzi, come ogni anno, è stato sorprendentemente vasto.

Marco Ciacci, presidente Avis, ha percorso nel suo intervento le varie tappe del progetto che come scopo ha la diffusione dei principi morali della solidarietà, un progetto che svolge personalmente e con molto entusiasmo. Ragazzi di tutte le età hanno partecipato con gioia, interessati ad argomenti di grande attualità non solo relativi al dono del sangue, ma anche alle tematiche legate ai trapianti, agli interventi chirurgici complessi laddove senza la presenza dell’amico sangue nulla sarebbe possibile. E così è successo più di una volta che la “lezione” si è svolta più come un dibattito, una chiacchierata tra amici e che i bambini più piccoli hanno immortalato con disegni personali in cambio di una promessa “Dottore, torni presto”.

Durante il pomeriggio, nonostante il clima di festa e di gioia, ci sono stati anche momenti commozione nel ricordo di Roberto Menale, il giovane studente gavorranese scomparso precocemente due anni fa, a cui è stato dedicato la giornata per ricordarlo insieme ai suoi compagni, agli amici, ai suoi insegnanti e ai suoi genitori.

Presenti all’incontro anche la dirigente scolastica Bianca Astorino, il sindaco di Scarlino Marcello Stella e l’assessore all’istituzione Ester Tutini di Gavorrano che hanno ringraziato l’Avis per la significativa iniziativa su questo tema di grande importanza.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.