Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Nuovi supermercati sull’Amiata, l’opposizione: «Ennesima sparata del sindaco?»

Più informazioni su

SANTA FIORA – «Sarà nostra cura chiedere ufficialmente al presidente della Coop Amiatina se è vero che quest’ultima ha deciso di costruire un nuovo supermercato a Santa Fiora, oppure se è l’ennesima favola di un sindaco che non sa più che pesci prendere. Ci sembra, infatti, molto strano che un sindaco parli per interposta azienda e annunci aperture di nuovi supermercati. Forse dovrebbe essere la Coop stessa ad annunciarlo e non lui, considerando che nell’assemblea dei soci di Santa Fiora, i dirigenti della Coop hanno chiarito che non è loro intenzione aprire un nuovo negozio nel nostro comune». Così i consiglieri comunali di opposizione Riccardo Ciaffarafà, Giacomo Albertini e Paolo Vichi intervengono per chiarire la vicenda dell’apertura di nuovi supermercati nel comune amiatino.

«La Coop rappresenta un valore e un servizio per tutti e non solo per i seguaci del sindaco, dunque saremo ben contenti se deciderà nuovi investimenti a Santa Fiora. Tuttavia ci chiediamo se un’altra catena dovesse o volesse aprire un nuovo supermercato nel nostro comune dove lo potrebbe fare poiché zone commerciali adatte non sono state previste nel piano strutturale? – domandano – Un piano arrivato al voto con almeno dieci anni di ritardo, approvato parzialmente e subito riadottato, quindi, pasticciato e già vecchio e inutile per le esigenze di questo comune».

«Pensiamo che il sindaco e i suoi consiglieri, dovrebbero limitarsi ad amministrare decentemente questo territorio invece di sparare un proclama al giorno, spesso e volentieri senza fondamento, come fanno regolarmente tramite un ufficio stampa pagato con i soldi dei cittadini del nostro comune. Si dovrebbero rendere conto di essere a metà mandato amministrativo e che il bilancio è molto negativo, con la chiusura di macellerie, panifici e altri negozi. Questo nonostante che in questo comune arrivino, per compensazioni ambientali, 2.500.000 di euro all’anno a fronte di 2600 abitanti. Ma dove vanno a finire tutti questi soldi, oltre che nella spesa corrente? – concludono – Quest’Amministrazione ci ha abituato a sentire continue gonfiature su qualsiasi tema: ma la realtà per chi abita in questo comune, a differenza del sindaco che qui non ci abita, è molto diversa e dunque non vorremmo che anche questa sparata sul nuovo negozio Coop fosse l’ennesima fanfaronata per coprire la pessima amministrazione di questi due anni».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.