Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Lavori di ampliamento alla scuola elementare: taglio del nastro per la nuova struttura fotogallery

Più informazioni su

SCANSANO – Sono terminati i lavori di ampliamento della nuova scuola elementare di Scansano, in via Diaz. Lavori finanziati in parte da fondi regionali per l’edilizia scolastica. Questa mattina alle 11, alla presenza delle autorità, è stato effettuato il taglio del nastro che inaugura i lavori che hanno portato all’ampliamento della struttura. Al taglio del nastro presente anche Loretta Borri, dirigente scolastica dell’istituto comprensivo Grosseto 6. Le foto sono state scattate da Paolo Fedeli e Maurizio Fabbri.

Scansano può contare su una nuova e moderna struttura scolastica. Dopo alcuni anni, la nuova scuola elementare è diventata realtà. E’ operativo il nuovo plesso di via Diaz posto in continuità con le scuole medie. Il nuovo edificio si compone di una costruzione ad un piano è all’avanguardia in termini di risparmio energetico (classe A) e di sostenibilità tramite la struttura completamente in legno con il sistema X-LAM, riscaldamento a pavimento con la possibilità di alimentare il fotovoltaico in modo da rendere l’edificio autosufficiente dal punto di vista energetico, sistema automatico regolazione di illuminazione degli ambienti interni con sensori collegati a dimmer, sistema automatico di purificazione dell’aria negli ambienti interni con ricircolo e preriscaldamento della massa d’aria reintrodotta in ambiente purificata e alto grado di isolamento pareti esterne ottenuto con materiali di tipo naturale e infissi a taglio termico con vetro basso emissivo.

Plesso scolastico che è anche ad alto contenuto tecnologico. La nuova scuola è del tipo 3.0 tramite l’impiego di LIM (lavagne interattive multimediali), tablet a disposizione per gli studenti e arredi ergonomici di nuova generazione per lezioni sia frontali che di gruppo. Per il nuovo plesso scolastico – costato 700 mila euro – sono utilizzati 400 mila euro provenienti dalla Regione Toscana per l’edilizia scolastica e 300 mila dallo sblocco del Patto di Stabilità del 2014 per la costruzione di nuovi edifici scolastici nell’ambito dello specifico piano governativo.

Inoltre, il comune di Scansano è inserito nel piano triennale dell’edilizia scolastica della Regione Toscana 2015-2017, in attesa di ricevere le somme necessarie per la realizzazione del piano superiore (la struttura è già predisposta) che verrà erogato quando la Regione deciderà di finanziare i progetti. Il Comune è in ottantesima posizione su 400 progetti presenti nella graduatoria del piano regionale.

«Piena soddisfazione per le due inaugurazioni svoltesi in pochi giorni (quella odierna e la riapertura delle ex scuole elementari di Scansano adesso adibite a vetrina per le produzioni agroalimentari del territorio, punto informativo e spazio espositivo) -. Così, il segretario di Circolo PD di Baccinello Paolo Fedeli commenta le nuove opere pubbliche – Una scuola al passo con i tempi e uno spazio, le ex scuole di XX Settembre, dedicato alla promozione dei prodotti del territorio. La nuova scuola rappresenta un’ investimento importante e di alto profilo per le nuove generazioni che potranno disporre di una scuola all’avanguardia nel contesto provinciale. L’investimento richiesto assume maggior peso se si considera il periodo congiunturale non certo favorevole per i Comuni che, spesso si devono scontrare con le ristrettezze economiche ed i vincoli di bilancio. Dettaglio non secondario, per entrambe le opere pubbliche, il Comune di Scansano non è ricorso a mutui. Inoltre vengono così raggiunti due obiettivi programmatici che la Sindaca Sabrina Cavezzini si era prefissata ad inizio mandato».

«Nuova realizzazione e ristrutturazione -prosegue Fedeli – che, con il riallestimento del Museo Archeologico dello scorso anno, puntano a dare un’ immagine migliore di Scansano. A dimostrazione che gli investimenti nei vari settori con l’Amministrazione Cavezzini, ci sono stati, sono tangibili e visibili. Un ringraziamento va all’architetto Roberto Bucci – responsabile Lavori Pubblici – per gli egregi lavori svolti nella nuova scuola e nella ristrutturazione delle ex scuole elementari, alle ditte coinvolte e a tutti i dipendenti comunali che hanno contributo a vario titolo alla riuscita di questi bellissimi risultati. Un’ulteriore ringraziamento, lo rivolgo al presidente della commissione agricoltura della Camera onorevole Luca Sani – presente all’inaugurazione odierna – che si è prodigato per il reperimento delle risorse per il nuovo plesso scolastico nell’ambito del piano governativo “Scuole nuove”».

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.