Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Volley: fine del sogno per l’Invicta. Lagonegro vince gara tre per 3-1

LAGONEGRO (PZ) – Fine del sogno per l’Invicta che perde per 3-1 gara tre della semifinale playoff e chiude un’intensa stagione vissuta da protagonista. Alla fine svanisce l’opportunità delle Serie A, aspetto che però non cancella quanto di buono fatto dalla società in questi anni.

Primo set di marca locale con Lagonegro che centra la partenza lanciata e scava subito un piccolo solco di divario. Un vantaggio che a metà parziale è di tre punti per i lucani che mantengono il divario sul 19-16 e sul 22-19, poi sale in cattedra Pellegrino che ricuce lo strappo fino al 22-21. E’ il momento decisivo per il primo punto e se lo aggiudica Lagonegro con un nuovo allungo che vale il 25-22.

Nel secondo set l’Invicta cambia registro e si affida a un Pelligrino formato cecchino che trascina la squadra grossetana. Il sestetto di Pantalei prende subito il largo con un 6-2 iniziale che viene incrementato a metà set sul 15-9. Grosseto tiene salde le mani sul set portando a casa l’1-1 sul 25-16.

Ripristinato l’equilibrio c’è di nuovo una fiammata da parte dei padroni di casa sorretti da u Gabriele in grado di sfornare una paio di missili decisivi. Il set non scivola quasi mai via dalle mani di Lagonegro che torna in vantaggio grazie al 25-20 e al sostegno costante del pubblico.

Diventa così decisivo il quarto set, in cui l’Invicta prova a portare il match al tie break, mentre Lagonegro prova a chiuderla. L’avvio è favorevole alla formazione di Pantalei che a metà parziale si trova avanti di tre punti. Inesorabile però, arriva la rimonta dei lucani che si fanno sotto e centrano l’aggancio sul 21-21, con il punto spettacolare del pareggio che fa da spartiacque sul match. Il pallone cade dalla parte dell’Invicta e Lagonegro intuisce che la finale non è così lontana. Si va avanti punto a punto fino al 24-23. I maremmani non cedono e con orgoglio annullano quattro palle-match, ma non basta per tenere in vita il sogno: Lagonegro si prende la finale e all’Invicta rimane solo l’amarezza di aver sfiorato l’impresa, unita però alla consapevolezza di aver costruito una grande stagione.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.