Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Latte Maremma esulta per il provvedimento di Renzi: «L’etichetta è una battaglia vinta»

Presidente Tistarelli "solo così tuteliamo la qualità, il lavoro e i consumatori"

Più informazioni su

GROSSETO – “Non possiamo che plaudere a questo provvedimento del governo Renzi che finalmente ferma le vergognose speculazioni a danno del latte italiano”. A dichiararlo è Fabrizio Tistarelli – presidente del Consorzio produttori Latte Maremma – all’indomani della dichiarazione ufficiale resa dal presidente del Consiglio al Milk Day di Milano di martedì scorso e organizzato da Coldiretti.

In attesa del nulla osta di Bruxelles, il governo ha dunque emesso un decreto legge che obbligherà i produttori a dichiarare l’origine del latte anche nelle sue lavorazioni come formaggi e mozzarelle. Il bassissimo prezzo di questa materia prima, negli altri paesi comunitari ed extra comunitari, ha in questi anni fatto chiudere migliaia di allevamenti italiani mentre marchi nazionali famosi o meno sfruttavano il vuoto legislativo per produrre tipicità che di nazionale avevano ben poco.

“Solo così possiamo tutelare la qualità, il lavoro e i consumatori italiani – prosegue Tistarelli – senza più trucchi e nè inganni. Ed è il coronamento di un’altra battaglia che abbiamo portato avanti in questi anni con determinazione e con la collaborazione di tantissime altre aziende e l’aiuto delle istituzioni. Uniti si vince”.

Ma se il latte vince questa sua prima battaglia rimangono aperte altre criticità nella lavorazione del cibo italiano. “Dobbiamo far sistema e contribuire tutti insieme a tutelare l’agroalimentare e ciò che mangiamo – conclude il presidente di Latte Maremma – penso ad esempio alla pasta e all’origine del grano, ma non solo. Perché dietro a ogni acquisto consapevole passa la crescita e lo sviluppo di questo Paese. Di questo ne siamo fermamente convinti e su questo siamo aperti a qualsiasi confronto e impegno”.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.