Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Il liceo Artistico vince il premio dei Maremmans con “La Maremma che non ti aspetti”

GROSSETO – È la classe IV B Arti figurative del Liceo artistico del Polo Bianciardi di Grosseto la vincitrice della prima edizione del Premio “Silvia Giuntoli” organizzato dall’associazione di promozione sociale Maremmans e rivolto alle scuole superiori della provincia di Grosseto. La cerimonia di premiazione si è svolta all’Hotel Airone di Grosseto e ha visto la partecipazione tra i tanti studenti, docenti e Maremmans dei familiari (i genitori e la sorella) di Silvia Giuntoli, la giovane Maremmans scomparsa prematuramente a cui il premio è intitolato. “Silvia aveva scelto di vivere in Maremma per motivi affettivi e lavorativi pur non essendo nata qua – ha ricordato in apertura della cerimonia il presidente dei Maremmans Marco De Carolis – per questo abbiamo voluto intitolare alla sua memoria questo premio: Silvia è per noi Maremmans il simbolo dell’amore per questo territorio”.

Il premio ha sollecitato le scuole a raccontare con un elaborato originale “la Maremma che non ti aspetti”. La giuria composta da tre Maremmans (Anna Barberini nelle vesti di presidente di giuria, Nino Costa e Alessandro Giuseppe Fichera) e da cinque maremmani doc espressione del mondo della cultura, delle arti e dell’imprenditoria (il regista Stefano Lodovichi, il sassofonista Stefano “Cocco” Cantini, il regista e videomaker Niccolò Falsetti, il pittore Giuliano Giuggioli e il direttore della Cantina dei Vignaioli Morellino di Scansano Sergio Bucci) ha valutato gli elaborati e decretato i primi tre classificati; assegnata inoltre una menzione speciale mentre tutte le altre scuole hanno ricevuto il diploma e un premio di partecipazione.

A contribuire al montepremi la stessa Aps Maremmans insieme alla Banca della Maremma, alla Banca di credito cooperativo di Saturnia e della Costa d’Argento, alla Banca di credito cooperativo di Pitigliano e a un benefattore privato. Il montepremi totale è stato così ripartito: 1020 euro al primo classificato, 620 euro al secondo, 420 al terzo e 220 alla menzione speciale. Il premio di partecipazione per tutte le altre scuole è invece di 120 euro. Le classi vincitrici come prevede il regolamento del concorso potranno spendere il premio per l’acquisto di materiali didattici e beni durevoli per la propria scuola.

La IV B Arti Figurative del Liceo artistico del Polo Bianciardi di Grosseto (professoressa Claudia Ciccarelli) ha vinto il concorso con il video “Sai che c’è di ganzo in Maremma?”, premiato per l’ironia e la capacità di parlare con immediatezza ai giovani e giovanissimi. Al secondo posto il video “Antica innovazione” della IV E Enogastronomico dell’I.I.S.”Bernardino Lotti” di Massa Marittima (professor Marco Buccianti): la classe ha intervistato Fausto Costagli (Slowfood Monteregio) sulla tradizione dei tortelli maremmani per poi proporne una ricetta rivisitata ma coerente con la tradizione e impiegando solo prodotti del territorio. Terzo posto sul podio per la IV B a indirizzo turistico dell’Isis di Follonica (professoressa Margherita Bruno) che ha proposto un suggestivo collage di foto accompagnate da didascalie e dalla colonna sonora originale composta da una studentessa della classe (titolo del progetto “La Maremma chiama chi ama la Maremma”). Menzione speciale inoltre per le quarte del Liceo classico e scientifico Chelli di Grosseto (professoressa Maria Antonietta Fiornovelli) e il loro lavoro sui murales e la street art della nostra provincia dal titolo “Never ending trip”.

Completano l’elenco delle scuole partecipanti a questa prima edizione del premio Giuntoli la 4 M Turismo del Fossombroni di Grosseto con l’elaborato “La Metamorfosi della Maremma” (professoressa Patrizia Minutolo), la 4 ASIA dell’Isis Zuccarelli (sezione I.T.E. di Pitigliano) con la proposta del portale Maremmachefeste (professoressa Stefania Buccioni), la 4A ITI dell’Isis Zuccarelli (indirizzo chimica, materiali e biotecnologie, sezione di Manciano) con “Un giardino di colori tutto l’anno” (professoressa Daniela Tedeschi), la 4A Arti Figurative del Liceo artistico del Polo Bianciardi di Grosseto con il lavoro “Ad occhi chiusi in Maremma” (professoressa Claudia Ciccarelli), la 4A Liceo Economico Sociale del Liceo Rosmini di Grosseto (professoressa Chiara Brogi) con “Attraversando la Maremma che non ti aspetti” e la 4 A Accoglienza turistica dell’Isis Leopoldo II di Lorena di Grosseto con il loro spot “La Maremma che non ti aspetti ti sta aspettando” (professor Giacomo Moscato).

A tutti i partecipanti i complimenti della presidente di giuria Anna Barberini a nome dei Maremmans: “Sono tutti lavori che guardano al futuro e il loro tratto comune è il fatto che gli studenti sono coscienti che il nostro è un territorio che va salvaguardato, saputo raccontare all’esterno e valorizzato, obiettivo per cui l’associazione Maremmans è nata”. L’Aps Maremmans è presente in Rete con il blog in continuo aggiornamento www.maremmans.it, sui social network (Facebook, Twitter, Pinterest e Instagram) e su You Tube. Per contattare l’associazione info@maremmans.it

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.