Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Dieci progetti in cento giorni: Vivarelli Colonna lancia il piano per cambiare subito la città

GROSSETO – Vivarelli Colonna si prepara al grand finale di campagna elettorale e in attesa della festa di chiusura in programma venerdì 3 giugno dalle 18 in piazza del Sale, lancia il suo piano “Marshall” per cambiare la città da subito. Un piano in dieci  progetti da realizzare subito, nei primi cento giorni.

Tre mesi di lavoro per dare, fin da subito, una direzione diversa a Grosseto e invertire l’attuale tendenza.

«Credo nel lavoro di squadra, credo nella progettualità condivisa. Credo nei valori dell’onestà, degli ideali, della passione, della tenacia e della fatica. Credo nel nostro programma, fatto di piccole ma importanti cose che diano subito il segnale del cambiamento vero e visibile. La giunta che sceglierò sarà composta di persone competenti, esperte e appassionate. Ci metteremo subito al lavoro in particolare su 10 singoli progetti da realizzare già nei primi 100 giorni della consiliatura».

Ma quali sono i progetti di Vivarelli Colonna? Eccoli: dal piano “no slot” al ripensamento del centro storico, dal

#1 Nuove Energie – Creeremo un tavolo permanente con Istituti di credito e associazioni di categoria per monitorare l’andamento economico e favorire l’accesso al credito delle imprese mediante un censimento progettuale degli interventi in ambiti di caratterizzazione locale (attività artigianali, agroalimentare di qualità, settore floro-vivaistico, ricettività). Questo potrà essere incrementato anche attraverso lo strumento del reperimento di fondi comunitari con la creazione dell’Ufficio Europa: una struttura comunale professionalizzata interamente dedicata al reperimento di risorse da destinare alla realizzazione di interventi sia pubblici sia privati.

#2 No Slot – Il  gioco  d’azzardo  è ormai un’emergenza sociale. È per questo che uno tra i nostri primi impegni sarà quello di combattere questa piaga, agevolando chi smantella e bandisce le slot e le altre macchinette mangiasoldi dai propri locali attraverso l’abbattimento della fiscalità comunale e la concessione di bonus economici.

#3 Equità – Vogliamo sviluppare una serie di controlli incrociati tra Polizia Municipale, Guardia di Finanza e altri soggetti pubblici al fine di verificare con maggiore precisione la correttezza e veridicità delle auto-dichiarazioni Isee, fiscali e finanziarie. Questo perché è necessario impedire l’accesso, la fruizione di servizi pubblici a chi non ha reali requisiti e, nel contempo, garantire la formazione di corrette graduatorie nell’assegnazione delle case popolari, nei posti negli asili, etc., per quei soggetti che hanno un vero bisogno.

#4 Sicurezza – Assessore alla Sicurezza: una delega ad hoc per coordinare e programmare quotidianamente, con una visione completa, le politiche sulla sicurezza e, al contempo, rispondere alle emergenze sempre in accordo e con la centralità del Corpo di polizia municipale. Riorganizzeremo la Polizia Municipale con recupero di personale da impiegare sul territorio; istituiremo il vigile di quartiere, ricorrendo ad eventuale aumento dell’organico; creeremo nuovi reparti in moto di pronto intervento e unità cinofile; garantiremo presenza e azioni tempestive nelle aree più sensibili; organizzeremo un servizio notturno che non termini, come adesso, all’una di notte; addestreremo gli operatori all’uso di mezzi e strumenti di autotutela in linea con la normativa statale e regionale; contrasteremo in modo continuativo parcheggiatori e venditori abusivi.

#5 Cultura – Istituiremo la figura del direttore artistico comunale per promuovere la stagione teatrale grossetana e progettare nuovi eventi di carattere teatrale, musicale e culturale in genere, coniugando una conoscenze e saperi dello spettacolo con una gestione finanziaria e manageriale. In questo scenario, le mura medicee dovranno assumere un ruolo centrale nella programmazione delle manifestazioni, rilanciando aree oggi scarsamente considerate.

#6 Antidegrado – Una Task Force contro il degrado che possa sistemare giardinetti, manto stradale e sporcizia già nei primi 6 mesi di governo. Volontari ambientali a sostegno del progetto.

#7 Tax Point – Istituiremo un punto informativo per aiutare il cittadino a capire i tributi comunali e cosa accade in caso di mancato pagamento. Immediatamente ci attiveremo per capire come poter abbassare sensibilmente il carico fiscale per famiglie e aziende. Infine sarà iniziato uno studio approfondito per poter poi intervenire sugli sprechi.

#8 Muoviamoci! – Revisione e aggiornamento del sistema di accesso di auto, moto e motorini all’interno delle mura, ripensando, tra l’altro, il riposizionamento delle autoambulanze e dei mezzi di servizio in genere. Valutare l’estensione dell’area pedonalizzata nel centro storico.

#9 Ascolto – Sarà creato un nuovo decentramento con un presidio del Comune in ogni frazione, per chiedere informazioni sui servizi e le attività del Comune, per presentare osservazioni, rimostranze o per dare suggerimenti per il miglior funzionamento dell’Ente o per la soluzione di grandi e piccoli problemi. Oltre a questo, il punto ospiterà i servizi anagrafici decentrati. Infine, il sindaco, ogni mese, sarà presente in una frazione diversa, per ascoltare i cittadini.

#10 Macchina Comunale – Avvieremo la revisione organica dell’apparato tecnico-organizzativo dell’Ente secondo criteri di rigore, efficienza e professionalità. Riorganizzeremo, poi, le deleghe degli assessorati, in coerenza con i dirigenti dei settori di riferimento, evitando sovrapposizioni o interferenze di competenze tra aree.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.