Quantcast

«Dobbiamo sostenere le piccole imprese» la ricetta di Magrini per far ripartire l’economia

GROSSETO – “La pesante crisi ha colpito il nostro territorio con forza e persistenza. Non passa giorni che, nei numerosi appuntamenti in agenda sul territorio, non incontri persone che hanno perduto il lavoro e che spesso hanno serie difficoltà ad arrivare alla fine del mese”. Afferma Massimiliano Magrini candidato sindaco di Uniti per una Castiglione migliore.

“Da imprenditore – afferma Magrini – conosco bene le problematiche delle aziende. So benissimo che se vogliamo far ripartire l’occupazione dovremo da subito trovare il modo di favorire le piccole imprese che sono l’anima della nostra terra.  Lavoro oggi significa dignità delle persone e significa innalzamento dei consumi delle famiglie per favorire la crescita”.

“Lo sviluppo economico, assieme al turismo, saranno quindi i grandi temi su cui intervenire. In collaborazione con le associazioni di categoria – continua Magrini – dovranno essere assunte iniziative per rivitalizzare il settore dei piccoli esercizi al dettaglio. Nel nostro programma abbiamo previsto un sistema di defiscalizzazione per tutte quelle attività che rimarranno aperte per un periodo di almeno 10 mesi all’anno e stiamo studiando un sistema per l’istituzione di una zona franca produttiva nel territorio di Castiglione della Pescaia”

I punti fondamentali del programma di Uniti per una Castiglione Migliore prevedono:
• Accrescere le competenze territoriali sul Turismo e sulla Nautica promuovendo l’istituzione di una sezione di una scuola superiore a Castiglione della Pescaia (istituto professionale turistico e nautico);

• Favorire le attività produttive grazie ad una maggiore efficienza amministriva ed a una sburocratizzazione dei processi;

• Creazione di uno sportello di assistenza amministrativa per i giovani che vorranno costituire una start’up;

• Incentivare l’apertura delle attività locali tramite l’abbattimento dei costi e delle tasse comunali

• RILANCIO DEL TERRITORIO supportando i mercatini del biologico e Km0

• Sgravi fiscali a tutte quelle attività che valorizzano e promuovono i prodotti tipici del territorio e che li coltivano nel territorio comunale

• Uffici comunali aperti almeno 1 sabato al mese per permettere a chi lavora di avere più tempo per le richieste amministrative;

• Abbattimento aliquota spazzatura

• E’ nostra intenzione aprire un confronto con i titolari degli stabilimenti balneari per accogliere le loro richieste al fine di migliorare la ricettività turistica.

• Incentivare il sostegno di associazioni turistiche come la PRO LOCO per favorire iniziative in grado di portare utenza tutto l’anno.

Commenti