Volley, playoff: Invicta non molla la presa e rimanda Lagonegro alla “bella”

GROSSETO – L’Invicta è viva. Più che mai. La formazione di Pantalei annulla il primo match point di Lagonegro e rimanda il confronto alla “bella”, ovvero la gara che deciderà quale delle due squadre accederà alla finale per il passaggio in Serie A2. Intanto però, il sogno dei grossetani conquista grazie al 3-1 che annulla il verdetto di gara uno e ripristina l’assoluta parità.

Partita vietata ai cuori deboli, perché il primo set rischia subito di mettere a repentaglio gli intenti della sestetto grossetano. Malgrado Porcello stampi ace a raffica al pronti via, la formazione lucana non cede e ricuce lo strappo del 4-0 iniziale facendosi sotto. Lagonegro è un osso duro e ribalta il fronte con un parziale di 16-12 che costringe i grossetani all’affannosa rimonta. Serve il miglior Galabinov per frenare l’avanzata lucana, ma nel momento decisivo gli ospiti la spuntano per 26-24.

Nel secondo set è ancora buono l’avvio della squadra di Pantalei che conquista tre punti di vantaggio. Un margine che lentamente si prosciuga fino al 20-20 che rende il match vibrante. L’Invicta Edilfox Sol Caffè si gioca tutto nel punto a punto che conduce ai vantaggi, in cui Galabinov firma lo strappo decisivo che vale il 27-25.

Ripristinato il pareggio, i grossetani rompono gli indugi. Anche mentalmente la squadra di Pantalei acquisisce sicurezza e macina gioco. I muri di Smiriglia e Pellegrino, gli ace di Porcello e gli attacchi di Galabinov conducono i grossetani verso il 2-1 che arriva quasi comodamente, rispetto all’incerto secondo set, sul 25-19. Non c’è più storia anche nel quarto, quando la formazione maremmana chiude con un set in fotocopia e con un nuovo 25-19 in cui tutta la squadra grossetana si esalta. Il timido tentativo di ritorno del Lagonegro viene spazzato via dal sestetto di Pantalei che rimanda il verdetto a gara tre, ancora in Basilicata, per proseguire il sogno.

Commenti