Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

La Vespa compie 70 anni e Grosseto la celebra con il primo raduno nazionale

Più informazioni su

GROSSETO – È nato oltre trent’anni fa e porta il numero di matricola n. 53 del Vespa Club d’Italia;ha ospitato il XXXIX congresso nazionale nel 1988 e il XLVII nel 1996; Giorgio Notari (uno dei massimi esperti di Vespa nel mondo) ne è stato a lungo Presidente; questo il biglietto da visita del Vespa Club Grosseto che finalmente domenica 29 maggio, organizza il primo raduno nazionale Città di Grosseto; un evento “storico” che conferma l’incessante lavoro svolto dal Presidente Giacomo De Cesaris, subentrato a Notari nel 2009, e dal suo giovano Consiglio.

Il raduno di domenica vedrà come luogo di ritrovo il vasto parcheggio di Viale della Repubblica, nei pressi del Velodromo di Grosseto, luogo simbolo delle due ruote grossetane, dove dalle 9,00 saranno esposti i mezzi che parteciperanno all’evento; alle 11,00 la partenza per il tour che porterà i vespisti a visitare un altro luogo simbolo del Capoluogo Maremmano, l’aereo porto militare. Sarà l’evento che sancisce, caso mai ce ne fosse stato bisogno, il primato del club grossetano in provincia; già negli ultimi anni l’attività del club è stata in crescendo: oltre alla presenza assidua a raduni nazionali e internazionali, in particolare ai VWD in Belgio e in Croazia, il sodalizio maremmano si è reso promotore di iniziative in collaborazione con gli altri club provinciale, dalla tappa del 1′ Giro d’Italia in Vespa nel 2010, al Raduno nazionale di Marina di Grosseto nel 2011, fino al Vespamondiale2014 di Gavorrano nel 2014. Il raduno di domenica sarà il completamento di un lavoro lungo e meticoloso che consegnerà definitivamente a Grosseto il ruolo di Club principale della Maremma vespistica.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.