Serie D, playoff: sale la febbre per Grosseto-Olbia e tornano gli striscioni in città

GROSSETO – Non c’è certezza di ritorno tra i professionisti neppure in caso di successo, eppure i playoff di Serie D infiammano la città. Grosseto-Olbia è la gara di semifinale che domenica va in scena allo Zecchini (fischio d’inizio alle 15), primo atto di una lotteria che fa sognare, malgrado non ci sia certezza del premio finale anche se ti ritroverai in tasca il biglietto fortunato.

Intanto la tifoseria si è mobilitata andando a caccia del tagliando per assistere alla partita. La prevendita promette bene con alcune centinaia di biglietti già stampati e venduti a poche ore dal via libera. Aspetti incoraggianti che si uniscono al ritorno in città degli striscioni formato lenzuolo. Nessun messaggio contro l’amministrazione comunale questa volta, ma solo un incitamento rivolto alla squadra. “VinCere”, si leggeva questa mattina in uno striscione appeso sopra un cavalcavia cittadino, con la C maiuscola a spingere la formazione biancorossa verso la terza serie.

Questa sera, invece, è in programma l’aperitivo biancorosso indetto dalla tifoseria maremmana al gran completo. L’appuntamento è per le 19 in piazza del Sale, a cui parteciperà anche il presidente Max Pincione, di ritorno dagli Stati Uniti, il direttore generale Paolo Iapaolo, mister Orlandi, lo staff e la squadra al gran completo. Insomma, gli ingredienti per spingere verso la finale il Grifone ci sono tutti, poi sarà il campo a decretare se i biancorossi prolungheranno di un’altra domenica la stagione.

Commenti