Quantcast

Manolo Fossati attacca «La Maremmana è come la volevamo. La Destra portò Albinia al collasso»

ALBINIA – Polemiche legate alla via Maremmana di Albinia destinate a non terminare. Questa volta a scendere in campo è uno dei candidati della lista che sostiene il sindaco Paffetti, Manolo Fossati, che puntualizza che «nonostante il bisogno di emergere in campagna elettorale, stravolgere la realtà mi sembra veramente troppo».

«La via Maremmana è stata oggetto di profonda ristrutturazione, è stata fatta come da noi commercianti richiesto, tanto è vero che dal progetto iniziale sono state apportate importantissime varianti – afferma – certo si poteva fare meglio ma questa opera ha risolto i problemi di sollevamento del manto stradale e di sotto servizi ormai obsoleti e danneggiati dall’alluvione. E’ vero che, per la seconda volta, la ditta costruttrice è dovuta intervenire per la sostituzione di alcune betonelle, con relativa chiusura al traffico, lavori che certamente creano disagi e problemi ai commercianti, ma arrivare ad ipotizzare che i lavori siano stati ritardati per una inaugurazione di sede elettorale è pura fantascienza. Riguardo poi all’utilizzo pedonale della via centrale di Albinia, io da sempre ritengo che si debba procedere per gradi e fasce orarie diversificate: durante l’estate 2015 si sono già provate varie soluzioni e si sono ottenuti ottimi risultati e mai l’amministrazione comunale si è sottratta ad un confronto».

«Si può fare di più? – continua Fossati – certamente, con Albinia che deve ritornare ad essere punto nevralgico per il commercio riferito a residenti e turisti: credo che la strada intrapresa sia quella giusta ed è solo offrendo maggiori servizi potremo consentire un recupero di clientela alle attività commerciali. Vorrei poi ricordare al candidato Minucci “un esempio di cattiva amministrazione” è quando si è insediata l’amministrazione di centro destra, di cui ha sempre fatto parte Casamenti».

«Albinia era punto di riferimento di turisti e non, sempre piena di gente e piena di attività commerciali e di servizio, ma grazie alla miope attività politica del centro destra si è verificato un sistematico abbandono che ha portato al collasso. Mentre alla candidata Martina ed alla lega nord, riguardo alle paventate notizie sui materiali e procedure, segnalo che i lavori della via Maremmana sono stati oggetto di regolare appalto e quindi gli atti sono di dominio pubblico. Infine – conclude il membro di Protagonisti del Cambiamento – vorrei invitare i candidati di centro destra a non strumentalizzare i commercianti e cittadini con dichiarazioni forvianti. Nella via Maremmana nessun incubo, stiamo solo con fatica cercando di risollevarci dalle sabbie mobili dove il centro destra ha gettato le frazioni. »

Commenti