Il Giardino d’arte intitolato a Norma Parenti: «Luogo verde e magia creativa» fotogallery

MASSA MARITTIMA – È stato intitolato a Norma Parenti il neonato Giardino d’arte di Massa Marittima. «Un luogo – afferma il sindaco Marcello Giuntini – pensato dall’Amministrazione comunale come parentesi panoramica di collegamento tra il centro storico e la parte esterna a Cittavecchia, al di là delle mura civiche su cui si trova».

«L’opera, elevata sulla medievale cinta muraria tra via Maremma e via Massetana è un luogo verde, arricchito dalla magia creativa dell’artista Maria Dompè e realizzato grazie al cofinanziamento della Regione Toscana e alla grande partecipazione delle associazioni e dei cittadini massetani, che sono stati coinvolti nel progetto dimostrando una generosa disponibilità – prosegue l’amministrazione -. Un’attenzione particolare in questo percorso di condivisione è stata riservata ai giovani: gli studenti della scuola primaria e secondaria di primo grado cittadina, l’Istituto Don Curzio Breschi, sono stati infatti protagonisti di ogni fase del progetto, fino ai lavori conclusivi».

«In quell’occasione hanno preparato un cofanetto contenente le loro idee e desideri e lo hanno poi deposto in un pozzo, creato appositamente dalla scultrice nel centro giardino. I loro pensieri sono stati così sigillati all’interno di questa struttura concentrica, nel modellato erboso, realizzato tra le antiche mura cittadine. L’opera ha segnato la conclusione dei più ampi lavori di riqualificazione di quella parte della cinta muraria massetana che fa da cerniera tra il centro storico e le campagne adiacenti ed è stata pensata  – conclude il sindaco – per essere fruibile e frequentata da tutti, cittadini e visitatori».

Commenti