Quantcast

Mascagni insieme a chi rifiuta il gioco d’azzardo: «Liberiamoci dal pericolo sociale»

GROSSETO – «Sono particolarmente contento che Grosseto sia tra le città italiane nelle quali sabato si terrà la Slotmob fest, un momento civico di altissimo valore per contrastare il fenomeno, purtroppo sempre più invadente, del gioco d’azzardo e per sostenere quegli esercizi pubblici che hanno detto no alle slot». Così il candidato a sindaco del centrosinistra Lorenzo Mascagni, interviene alla vigilia dell’iniziativa Slotmob Fest che si terrà in 50 città italiane, tra cui anche Grosseto.

«È proprio questa la città che ho in mente e che dobbiamo aiutare ad emergere: una città a responsabilità diffusa, che non delega, ma che interviene attraverso soggetti pubblici e privati per far crescere la legalità, per contrastare ogni gorma di dipendenza e soprattutto aiutare i giovani a non cadere nella spirale dell’azzardo – spiega Mascagni -. E da questa responsabilità diffusa che nascono le risposte migliori ai problemi».

«Se sarò sindaco vorrei star dentro a questo percorso che prende corpo anche a Grosseto per capire in che modo l’amministrazione locale può fare la sua parte per liberare la città da questo pericolo sociale subdolo perché apparentemente innocuo e perfino poco visibile ma che diventa emergenza soprattutto quando alimenta effimere illusioni di un futuro piu roseo in cui è attraversato già da problemi – conclude Mascagni -. Su questo terreno i grossetani che si impegnano mi troveranno volentieri al loro fianco

Commenti