Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Convenzione, il Comune mette sul piatto il rinnovo. Bonifazi: «Volontà di dare un futuro»

GROSSETO – La convezione per lo stadio Zecchini e per il campo di allenamento Palazzoli è pronta per essere prolungata di un anno. A sancire la volontà di proseguire sulla strada intrapresa è il sindaco Emilio Bonifazi che in una nota precisa: «Facendo seguito alla richiesta della F.C. Grosseto, relativamente ai due impianti comunali per la stagione sportiva 2016-2017, si concede la disponibilità agli stessi patti e condizioni della convenzione in essere, per lo svolgimento da parte della disciplina agonistica del calcio».

Un bel segnale distensivo e una precisa volontà di garantire un futuro al Grosseto calcio sotto il profilo dell’impiantistica. Ora la palla passa nel campo della F.C. Grosseto e con il presidente Pincione che dovrà fare le proprie scelte, anche sotto il profilo della permanenza in Maremma. Bonifazi aggiunge: «Per noi questa è una precisa volontà nella consapevolezza che anche per il prossimo anno al Grosseto saranno messi a disposizione gli impianti per svolgere la regolare attività».

I contrasti tra F.C. Grosseto e Comune si erano originati intorno all’attuale convenzione che scadrà ad agosto. Restano 5mila euro da pagare da parte della società sportiva che però reclama il pagamento di 40mila euro per le opere messe in atto sulla struttura. Nella diatriba tra lavori ordinari e straordinari, il Comune ne ha riconosciuti 11mila, circa un quarto di quanto la società biancorossa richiederebbe. Adesso però arriva un segnale distensivo da parte dell’amministrazione comunale anche nell’ottica del proseguimento del rapporto. Spetterà a Pincione fare il prossimo passo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.