Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Passalacqua: Castel del Piano-Arcille 2-0. Tutto facile per gli amiatini

GROSSETO – Il Castel del Piano vince con merito per 2-0 il confronto con l’Arcille che chiude la prima giornata del girone A della Coppa Passalacqua. Gara praticamente a senso unico con i giallorossi a fare gioco e l’Arcille chiamato a difendersi. Il muro della squadra di De Blasi resiste ben oltre l’ora di gioco malgrado l’inferiorità numerica, poi la doppietta di Brruku sposta definitivamente il match dalla parte della squadra di Pieri.

Avvio equilibrato, ma solo per i primi dieci minuti, poi gli amiatini rompono gli indugi e mettono sotto gli avversari. I giallorossi premono alla ricerca del vantaggio, mentre la squadra di De Blasi indietreggia a protezione di Leye. E’ proprio l’estremo difensore dell’Arcille uno dei protagonisti del primo tempo, mettendo in fila una serie di interventi non sempre stilisticamente perfetti, ma comunque efficaci. Al 13′ Andreoni si presenta al tiro con una punizione a girare che termina di poco alta sopra la traversa. Al 16′ Shtjefni è imbeccato da Pioli e conclude chiamando Leye a una complicata parata. Al 19′, invece, è Pioli ad affilare il tiro dalla distanza, ma non inquadra lo specchio della porta. Con il trascorrere dei minuti la pressione esercitata dal Castel del Piano sembra far vacillare la retroguardia dell’Arcille che però riesce a proteggere la propria porta. Per gli amiatini il più attivo è Shtjefni che svaria sul tutto il fronte offensivo senza concedere punti di riferimento agli avversari. L’occasione più nitida per i cioli si materializza al 36′, quando Pioli lancia lungo per Bargagli che conclude in spaccata, ma il tentativo è respinto dal palo. Al 40′ la resistenza dell’Arcille si fa più complicata perché Artuso rimedia il secondo cartellino giallo e lascia i suoi in inferiorità numerica. Malgrado tutto è ancora Leye, al 41′, a tenere inchiodato il risultato sullo 0-0, sventando in angolo una punizione insidiosa di Barbagli.

Nella ripresa dopo appena 4 minuti è di nuovo il montante, sempre su tiro di Barbagli, a salvare la retroguardia dell’Arcille che scampa il pericolo con un pizzico di fortuna. Pioli sale in cattedra in regia e la squadra di Pieri alza il baricentro, anche se fatica a far breccia tra le strette maglie della difesa allestita da De Blasi. Occorre attendere il 23′ minuto per vedere concretizzata la superiorità del Castel del Piano che sfrutta la meglio l’uscita avventata di Leye, con Brruku che ne approfitta per insaccare il pallone dell’1-0. Rotto l’equilibrio la formazione amiatina non abbassa il ritmo, mentre l’Arcille accusa il colpo. L’immediata conseguenza è il raddoppio che porta la firma ancora di Brruku, autore di una doppietta che al 33′ della ripresa chiude il conto. Girandola di cambi nei minuti conclusivi, quando la gara scende vertiginosamente d’intensità, ma risultato che non cambia più. Il Castel del Piano vince e convince e si porta in testa al raggruppamento.

Con questa gara si completa la prima giornata del girone A con la seguente classifica provvisoria: Castel del Piano 3 Follonica e Albinia 1 Arcille 0. Domani sera via al girone B, sempre con inizio alle 21.15. In campo Nuova Grosseto Barbanella e Gavorrano.

NEANIA CASTEL DEL PIANO-ATLETICO ARCILLE 2-0
CASTEL DEL PIANO: Duchi, Quattrini, Angelini (42’st Ronzini), Pioli (42’st Marzocchi), Pieri, Andreoni, Bisconti, Seravalle, Brruku (37’st Mabrouk), Bargagli (34’st Meossi), Shtjefni (21’st Borghi). A disp. Cortini, Pallari, Vergari. All. Pieri. ARCILLE: Leye, Nerucci (24’st Manno), Fazzi, Bambagioni, Stefani, Artuso, De Witt, De Blasi (37’st Allegro), Bobakar (28’st Marchioli), Avanzati (37’st Bianchi), Calamassi (24’st Eskin). A disp. Falciani. All. De Blasi. ARBITRO: Francesco Manfucci. MARCATORI: 23’st Brruku (C), 33’st Brruku (C). Espulsi: al 40’pt Artuso per doppia ammonizione. Recupero: 1’pt, 4’st.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.