Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pattinodromo tirato a lucido per il Gran Premio della Liberazione fotogallery

Più informazioni su

MARINA DI GROSSETO – Un classico sportivo del 25 aprile. Il Gran Premio della Liberazione manda in pista l’edizione numero 49 in un pattinodromo di Marina di Grosseto tirato a lucido per l’occasione. Quattro nuove torrette per l’illuminazione e un impianto sportivo che è fiore all’occhiello della frazione balneare.

«Oggi inauguriamo le migliorie di questa importante struttura, in attesa di festeggiare, il prossimo anno, il mezzo secolo della manifestazione – spiega il presidente della Polisportiva Marina di Grosseto Giovanni Basile -. Un evento di pattinaggio programmato ieri a Bologna ha un po’ spiazzato il nostro programma e quindi in questa edizione abbiamo la partecipazione di qualche atleta in meno rispetto agli anni passati. Sono comunque 200 gli atleti che hanno scelto di gareggiare qua a Marina di Grosseto. Un ottimo risultato».

Il Gran Premio, promosso e organizzato dalla Polisportiva Marina di Grosseto con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Grosseto, si attesta come un bel banco di prova stagionale per i giovani pattinatori di varie categorie.

«Circa 200mila euro di investimento sono serviti a migliorare la struttura – precisa il vicesindaco Paolo Borghi -. Un intervento importante sull’impianto luci e sulla pista che adesso è omologata a tutti gli effetti e potrà ospitare le gare di livello nazionale e internazionale. Per noi è una grandissima soddisfazione, perché il pattinodromo è un altro dei punti fondamentali per incentivare e sviluppare il turismo sportivo del nostro territorio. Questa è un’area particolarmente bella e vocata allo sport, contiamo di poter allungare la stagione e ci auguriamo che questo investimento abbia una ricaduta effettiva sul territorio, non solo dal punto di vista sportivo, perché Marina di Grosseto se lo merita, ma anche sotto il profilo del turismo».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.