Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teleriscaldamento, Balocchi: «Percorso nell’interesse dei cittadini»

SANTA FIORA – Nuovo intervento del sindaco di Santa Fiora Federico Balocchi in Consiglio comunale sul tema delle tariffe del teleriscaldamento. Il primo cittadino chiarisce i rapporti tra Comune, Amiata Energia e assicura ai cittadini risparmi in bolletta. «Una cosa è certa – afferma il sindaco Federico Balocchi – il Comune agisce sempre nell’interesse dei cittadini: qualsiasi percorso sarà intrapreso andrà nella direzione di tutelare la popolazione garantendo il massimo risparmio possibile».

«L’amministrazione comunale – continua il primo cittadino – dopo anni di trattativa con la società Amiata Energia, concessionaria del servizio pubblico di teleriscaldamento nell’area di Santa Fiora, ha approvato il 30 giugno 2015 un nuovo regolamento tariffario per soddisfare la richiesta continua da parte degli utenti e cercare di diminuire il costo del teleriscaldamento, introducendo nuove forme di calcolo della spesa e un nuovo contratto. Il nuovo accordo consentirebbe un risparmio di circa il 10%. Amiata Energia, per avere conferma della legittimità del sistema di calcolo applicato,ha richiesto all’Agenzia delle Entrate un’autorizzazione preventiva sulla nuova modalità di fatturazione. In una prima fase l’Agenzia delle entrate ha risposto in modo favorevole, riservandosi la facoltà di verificare in concreto le nuove modalità. Il Comune di Santa Fiora ha poi sollecitato alla società un’ulteriore richiesta di interpello all’Agenzia delle Entrate per avere una valutazione più puntuale in merito alla legittimità dei nuovi sistemi tariffari. Con la nuova richiesta sono stati inviati anche il vecchio e nuovo regolamento, in modo da poter avere una valutazione completa. Nel frattempo è intervenuto il decreto legislativo 102/2014 che prevede l’installazione di contatori individuali anche nei teleriscaldamenti di energia da fonte rinnovabile e pertanto, anche su questo fronte, è necessario capire le modalità di applicazione che potrebbero portare ad una revisione da parte della stessa società del regolamento oggetto di discussione». ‎

«Se le verifiche in corso da parte dell’Agenzia delle Entrate e quelle sull’installazione dei contatori dovessero dare un esito positivo – conclude Federico Balocchi – sarà possibile dare seguito a quanto deliberato dall’amministrazione comunale nel regolamento tariffario del 2015, con un risparmio effettivo per gli utenti del 10 per cento rispetto alla situazione attuale. In caso contrario porteremo in Consiglio Comunale gli atti necessari a superare la delibera del 30 giugno 2015, proponendo subito alla società Amiata Energia il piano di azione presentato informalmente dal Comitato degli utenti che porterebbe ad un risparmio del 5% rispetto alle tariffe attuali del teleriscaldamento»‎

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.