Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Poco personale e mezzi: posta consegnata a giorni alterni. La Cgil prepara lo sciopero

GROSSETO – Recapito della posta a giorni alterni. È questo futuro per 23 comuni maremmani. È Graziano Benedetti della segreteria Slc Cgil Grosseto a lanciare l’allarme. «La prospettiva del recapito a giorni alterni riguarda 23 comuni regolati dalla delibera Agcom e su 3 comuni zone alterne non regolate, tra cui proprio il Comune di Grosseto».

«Il rischio di avere un impatto negativo nei confronti delle comunità locali e del territorio Grossetano con un peggioramento della qualità del servizio di recapito universale risulta evidente – prosegue il sindacato -. quello che vogliamo denunciare è la carenza di organico: mancano postini e la graduatoria di mobilità regionale in entrata è bloccata, mancano ripartitori, e il personale è costretto a ruotare con continue variazioni di turno. Mancano automezzi e strumenti di lavoro con addirittura mezzi condivisi, una macchina da usare in due producendo disagi ai lavoratori e al servizi erogato. La provincia di Grosseto ha tantissimi disoccupati che lavorerebbero volentieri per poste italiane con un contratto a tempo determinato ma nella nostra provincia i contratti di questo genere sono un “tabù”».

«Il postino nella Provincia di Grosseto non suonerà più due volte , ma un giorno si e uno no… se non c’è un giorno festivo infrasettimanale, altrimenti la posta la si vede la settimana successiva – precisa Benedetti -. Come organizzazioni sindacali (non tutte…) stiamo cercando una soluzione, ma l’azienda non risponde e quindi stiamo preparando lo sciopero nel mese di maggio, per far cambiare a Poste Italiane il piano industriale per la nostra provincia fatto di chiusure di uffici e di tagli sul personale».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.