Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Teatro: Robin Hood strappa applausi allo Studio Enterprise

Più informazioni su

GROSSETO – Una scena già vista allo Studio Enteprise, ma sempre piacevole. Sul palco i bambini della scuola di teatro della realtà grossetana strappano applausi con l’ultimo spettacolo andato in scena: Robin Hood. Tre appuntamenti distribuiti in due giorni per venire incontro alle esigenze di chi non voleva perdersi uno spettacolo che non ha deluso le attese. Oltre 150 persone sono accorse per assistere alla rappresentazione teatrale.

Sotto l’attenta regia di Deborah Tornesi sono saliti sul palco Perla Montomoli, nel ruolo di Robin Hood, Maddalena Romano (Little John), Benedetta Romani e Aurora Zamperini (Lady Marian e Lady Cocca), Claudio Cassarà (Fra Tuck), Filippo Zanchetta (Re Riccardo), Caterina Masala, Beatrice Stelli e Giulia Meola (Principe Giovanni, Sir Biss e lo Sceriffo), oltre a Carlotta Lombardi, Matteo Di Lernia, Agnese Galletti, Elena Rosichini, Chiara Cassarà, Sofia Gori, Ginevra Arreti, Rebecca Alunni Biagiotti, Suami Belli, Agnese Butteroni, Viola Capparelli, Giulia Cocollini, Filippo Fratti, Sebastiano Giannini, Francesco Dani, Damiano Santinelli, Achille Jannaci (gli amici di Robin Hood). Lo spettacolo ha visto anche la prestigiosa partecipazione di Vittorio Guerrieri (il doppiatore di Ben Stiller) con la voce fuori campo del narratore.

In scena si sono visti i frutti del lavoro intrapreso da Deborah Tornesi con i corsi junior di teatro, danza e canto, questi ultimi introdotti proprio nell’attuale anno accademico e in grado di rendere lo spettacolo un piccolo grande musical. Uno sforzo in più da parte della scuola di teatro e doppiaggio diretta da Alessandro Serafini che sta investendo risorse importanti anche sul talento e sulla crescita dei più giovani.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.