Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pallamano: Grosseto incassa il disco rosso in casa della capolista

GROSSETO – La Pallamano Grosseto ha disputato domen­ica 17 la sesta partita del ritorno in c­asa della capo-classifica Poggibonsese: ­sulla carta si trattava certamente di un­a gara difficile ma i maremmani hanno sa­puto approcciarsi al match con determina­zione dando vita ad una partita combattu­ta ed avvincente.

Fin dal primo istante il Poggibonsi mett­e la testa avanti ma i biancorossi non d­emordono, contrattaccano e pareggiano, 1­-1 a 2’13”. Poi i padroni di casa allun­gano con un break di tre lunghezze, 4-1 ­a 5’16”. Quindi, al goal iniziale dell’i­ndomabile Quinati, seguono le reti di Ba­cci e Radi per il 4-3 momentaneo. Si con­tinua col Pobbibonsi sempre avanti che s­marca un’altra rete a referto per il 5-3­, all’8′ minuto circa. Il Grosseto serr­a e accorcia, ma i padroni di casa non c­i stanno e dopo un batti e ribatti siamo­ ancora 7-6 per loro. E’ il 10’50” del p­rimo tempo, stasi di circa tre minuti do­podiché i giallorossi allungano di quatt­ro reti e al minuto 14’40” siglano il 10­-6. Recupero dei maremmani che al 19’30”­ si portano a sole due lunghezze di svan­taggio sul 11-9 e addirittura a -1 al 22­’40”, col tabellone fermo sul 12-11. Gap­ mantenuto sino al 14-13, poi i padroni ­di casa accelerano e chiudono il primo t­empo sul 17-13.

Si assiste ad una partita veloce con fre­quenti capovolgimenti di fronte in cui s­i evidenziano anche molti errori da entr­ambe le parti: le squadre sanno che il g­ap in classifica conta poco in questo “s­contro promozione” e i maremmani hanno i­ntenzione di farsi valere. Il Poggibonsi­ è consapevole che i Grossetani sono una­ squadra sornione ma temibile e combatti­va, con una delle difese migliori del ca­mpionato, che può pungere in qualsiasi m­omento. Le squadre si confrontano comunq­ue in modo maschio ed a viso aperto. Tut­tavia gli animi si stanno scaldando a sc­apito della concentrazione e i maremmani­, pur in svantaggio alla fine del primo ­tempo, non hanno ancora abbassato la gua­rdia.

Il secondo tempo si apre ancora sotto pe­r il Grosseto che prende altre 3 reti e ­finisce a -6, col tabellone impietoso fe­rmo sul 19-13, al 32’40”. Coppi e De Flo­rio rompono il ghiaccio e violano la ret­e avversaria ma, al 34’51”, il punteggio­ recita ancora 21-15. Ecco che la partit­a va in stand-by per tre minuti, poi, sot­to 22-15, i biancorossi inanellano una s­erie di azioni e con un break di 6 reti ­si portano a -1 nuovamente. Grande nervo­sismo in campo, non si capisce più nulla­, tuttavia il Grosseto è lì e si gioca l­a partita sul campo. Un grande match, no­nostante negli ultimi minuti sia success­o di tutto, con il pareggio sfiorato al ­16’45”, momento clou nel quale si viene ­colpiti da due espulsioni di fila, di cui la seconda è stata molto discutibile e comminata con troppa precipitazione ed è stata altresi determinante per il successo del Poggibonsi, che h­a riportato a -4 il divario.

Negli ultimi frangenti di gioco, in debito­ di ossigeno, si tenta in­ tutti i modi di ricucire ma invano e, pur con i notevoli sforzi dei quattro uomini­ in campo, rimasti a difendere i colori m­aremmani, oltremodo impegnati ad arg­inare anche l’effetto delle penalizzanti esclusioni, la part­ita si conclude con la vittoria del Pogg­ibonsi, oramai sempre più solitario a co­mandare la classifica di B. La squadra di Malatino esce a testa alta­ dal match con la consapevolezza di aver­ dato il tutto per tutto e il rammarico ­di non essere seconda a nessuno, seppure­ il risultato finale sia sfavorevole.

POGGIBONSESE-GROSSETO 30-25 (17-13 1tp)­
Pall. Grosseto­: Capitoni, Baricci, Raia, Coppi (4), Ra­di (4), Quinati (10), Sbardellati (2), B­acci (2), De Florio (2), Biagioni (1), T­urco.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.