Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Ultimatum di “Fare Grosseto”: rimaniamo solo alle nostre condizioni. Altra grana per Mascagni

GROSSETO – Una giunta completamente rinnovata, nomi nuovi per gli assessori e tre devono essere indicati prima delle elezioni. Queste sono solo alcune delle richieste da ultimatum presentate da “Fare Grosseto”, una delle civiche che ha partecipato al percorso delle primarie, alla coalizione di centrosinistra. Insomma Fare Grosseto di Amedeo Gabrielli, vuole garanzie da Mascagni, per rimanere in coalizione.

«Abbiamo atteso in silenzio le mosse interne alla coalizione che abbiamo contribuito a formare – si elgge nella nota di Fare Grosseto – . Oggi, ci sentiamo in diritto e in dovere di fare alcune richieste. Intendiamo elencare i punti fermi che crediamo siano alla base della prosecuzione del nostro sostegno al candidato Mascagni.
Anzitutto pieno sostegno a valori e principi non negoziabili, come il matrimonio, il rispetto del dono della vita e l’economia centrata sull’uomo e i suoi bisogni».

«Chiediamo anche il rinnovo totale, e, ripetiamo, totale, degli assessorati: facce nuove, non legate all’Amministrazione Bonifazi secondo. Indicazione di almeno tre assessori prima del voto. E scelta dei candidati consiglieri per competenza, affidabilità e passione.
Nei dettagli delle scelte tecniche chiediamo un bonus in denaro e in servizi per le famiglie numerose e per quelle che accolgono anziani; baratto amministrativo e social housing».

«Stop all’assistenzialismo permanente: chi riceve un aiuto economico deve impegnarsi a restituirlo sotto forma di servizio.
Crediamo inoltre debba essere implementato il servizio di sicurezza grazie a un maggiore supporto alle forze dell’ordine, telecamere e vigile di quartiere».

«La nuova amministrazione deve anche impegnarsi a sostenere chi intende avviare attività produttive, eliminando burocrazie e aiutando il futuro imprenditore a individuare forme di finanziamento.
Servono anche consulte con ruoli decisionali ben definiti, così da stimolare i cittadini alla partecipazione politica. Vogliamo venga incrementato il turismo sportivo e ambientale con reti organizzative tra associazioni, imprenditori, enti. Altro nodo fondamentale è quello del coinvolgimento scolastico nei diversi progetti di rilancio dell’economia e della promozione culturale e sociale. Anche  incontri nelle scuole dedicati al regolamento della nostra città. Inoltre, chiediamo a Mascagni un impegno sulla raccolta differenziata: dev’essere l’unica soluzione di gestione dei rifiuti. Infine, crediamo sia opportuno impegnarsi per la salute degli animali, a partire da un libero accesso al canile (orari da rivedere) e promozione delle adozioni. Attendiamo, fiduciosi, una risposta convincente».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.