Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sportivo dell’anno: il premio va a Stefano Palmieri. Ecco TUTTI i riconoscimenti fotogallery

Più informazioni su

FOLLONICA Stefano Palmieri è l’atleta dell’anno per i Veterani dello Sport. Nel consueto appuntamento annuale nella sala Tirreno, organizzato dal comitato follonichese con il patrocinio del Comune, il giocatore di golf ha ricevuto l’ambito titolo in seguito ai suoi risultati sportivi e per la comunicazione ufficiale di far parte del team Italia ai campionati mondiali che si svolgeranno a novembre in Giappone. Nello sport accadono imprese meravigliose, compiute da persone straordinarie, ancora prima di essere atleti. Lo sport è una sfida, un modo per scoprire il proprio limite, non solo fisico. Stefano Palmieri ne è senza dubbio un esempio eccezionale.

È l’unico al mondo che ha iniziato a giocare a golf da non vedente vincendo numerosi titoli. Una storia personale drammatica che parla di sacrificio, passione e impegno e che la sua città ha voluto riconoscergli con il titolo “Atleta dell’anno”, accompagnato da lunghi applausi. Oltre a Palmieri, alla presenza del sindaco Andrea Benini, Alfio Pelegrinetti, presidente Unvs locale, Gianpaolo Bertoni, presidente Unvs nazionale e Daniele Giannini, delegato Coni provinciale, tanti atleti sono stati premiati per i loro risultati e impegni durante l’anno 2015. Il premio speciale “Sport e talento” è stato consegnato a Matteo Casuccio che è riuscito nella sua impresa motociclistica, concludendo la Dakar 2015 dopo 9 mila chilometri e quasi 73 ore in sella alla sua moto. Il “Veterano dell’anno” è invece Moreno Terrosi, campione italiano di tiro a volo. Tra i “Giovani emergenti” hanno ricevuto il premio i fratelli Tommaso e Andrea Gazzarri del Club nautico per le loro imprese velistiche.

Il premio “La Guglia” per la società sportiva che nel 2015 si è maggiormente distinta è stato consegnato al “Golfo Rugby” per il grande impegno in ambito giovanile. Sono stati inoltre premiati Umberto Josè Varbaro, Francesco Diddi, Filippo Frassinetti, Lucia Bartoli, Angelica Achilli e Giulio Cherici del gruppo Vela Lni, le squadre under 13, under 15 e i veterani del Follonica Hockey, Erika Raffaelli del Karate Skf Follonica, Paola Tecchio, Duccio Cheli, Mattia Rossi e Lorenzo Luietto del Minigolf. Per il tiro a volo sono stati premiati Bruno Bracalini, Matteo Bracalini, Aldo Martellacci, Paolo Braschi, Fabrizio Storai, Nelio Salvestrini, Alessandro Cavagni e Piero Salvadori. Altri riconoscimenti sono stati consegnati a Federica Peruzzi del pattinaggio artistico, Naima Boni e Sandro Lecci della pallavolo, Ilaria Piazza e Riccardo La Sorsa dell’atletica, gli Aquilotti del Follonica basket, la squadra under 10 del Golfo Rugby, Daniele Gesi dell’Usd Calcio e Cesare Tonielli del calcio a 5.

“Questa sala gremita di persone dimostra la ricchezza del mondo dello sport, –ha detto il Sindaco durante il suo intervento in cui ha voluto ricordare anche Giuliano Poccetti- una ricchezza di risultati e di valori che questo mondo insegna. È vero che a Follonica abbiamo molti impianti, ma abbiamo soprattutto tante persone straordinarie che insegnano questi valori, non solo sportivi, ma di umanità. Insegnamenti che non si imparano davanti a una cattedra ma sul campo, che rappresenta un’educazione profonda e importante alla libertà.”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.