Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Primo corso accreditato per l’agenzia formativa del Coeso SdS

Un passo in avanti nel miglioramento  della professione  dell'assistente  sociale, in continua evoluzione come la società.

Più informazioni su

GROSSETO – Si è tenuto questa mattina, alla casa di riposo Ferrucci di Grosseto, il primo corso di formazione per assistenti sociali organizzato dalla neonata agenzia formativa del Coeso Società della Salute.

Il corso, dedicato al tema “Il riordino dell’assetto istituzionale ed organizzativo del sistema sanitario regionale: il ruolo del servizio sociale professionale nella nuova organizzazione”, ha visto la partecipazione di 60 assistenti sociali provenienti da tutta la provincia e iscritti all’ordine regionale della Toscana, che hanno deciso di approfondire la loro conoscenza della riforma sanitaria, per capire quali cambiamenti dovranno affrontare nel loro lavoro quotidiano. A illustrare le principali novità sono stati Fabrizio Boldrini, direttore del Coeso SdS e della zona distretto Area Grossetana, e Patrizia Castellucci, direttore dei Servizi sociali dell’azienda Usl Toscana  Sud est.
Questo primo appuntamento rappresenta un importante passo avanti per la gestione dei servizi sociali: l’agenzia formativa del Coeso, infatti, è riconosciuta dal Consiglio nazionale degli assistenti sociali e può, quindi, programmare corsi riconosciuti per tutti gli assistenti sociali iscritti al consiglio regionale della Toscana. Per l’offerta formativa il Coeso si avvarrà della collaborazione delle università di Pisa e Siena. Il piano terrà conto anche delle esigenze dei professionisti, sia del Coeso che della Azienda sanitaria Toscana Sud est, che proprio in questo periodo stanno indicando i temi che vorrebbero approfondire.
La formazione professionale continua, infatti, oltre ad essere un obbligo di leggere per tutte le professioni ordinistiche, è anche particolarmente utile per un mestiere, come quello dell’assistente sociale, che deve continuamente modificarsi e far fronte ai cambiamenti della società e alle problematiche che le persone si trovano ad affrontare.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.