Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

“Non bere! La vita ti (a)spetta”: i Green Sox vincitori del Sober Contest

Premiata la band grossetana nell'ambito del progetto “Non bere! La vita ti (a)spetta"

Più informazioni su

GROSSETO – Grande successo per l’iniziativa  “Yes! Sober Festival”, promossa venerdì 8 e sabato 9 aprile dal Comune di Grosseto e dal Coeso Società della Salute per parlare di giovani e stili di vita. La due giorni di eventi, realizzata con il contributo della Uisp e in collaborazione con le associazioni Acat, Oasi, istituto nazionale Giachery e Croce rossa italiana, rientra nel progetto “Non bere! La vita ti (a)spetta” lanciato dall’amministrazione comunale per intervenire sulle abitudini dei ragazzi grossetani.

Hanno partecipato alla manifestazione, oltre agli studenti di alcuni istituti superiori della città e ai calciatori tesserati Uisp, anche cinque gruppi musicali under 30 che a suon di note si sono sfidati in piazza San Francesco. In palio per loro un contributo fino a 500 euro da investire in musica: potrà essere usato in uno studio di registrazione o per la produzione di un video musicale, ad esempio. A deciderlo, comunque, saranno i Green Sox, la band giudicata migliore dagli ascoltatori. Il gruppo, formato da Federico Dragoni (basso), Giacomo Pecciarini (chitarra e voce) e Jacopo Pisapia (batterista), nasce proprio da un’idea di Jacopo che quando aveva tre anni ha iniziato a suonare e a sognare di fondare, un giorno, una band con questo nome. Un desiderio così grande, che ha portato la mamma di Jacopo a registrare il nome e il giovane studente di conservatorio ad “arruolare” altri musicisti. I Green Sox, con il loro punk poliedrico, hanno conquistato il pubblico, suonando brani inediti tra cui uno composto proprio per l’evento. Il loro sogno è incidere il primo disco e il premio appena vinto potrebbe aiutarli proprio a raggiungere lo scopo.

I Green Sox hanno vinto con 463 voti, seguiti dagli Skull Blade (con 401 preferenze), The Lazy project (97), i Pentolari (75) e i Colonnelli. (18) L’assegno simbolico con la cifra a loro disposizione è stato consegnato dall’assessore al Sociale del Comune di Grosseto, Antonella Goretti, ideatrice e promotrice dell’intero progetto.

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.