Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Doppio riconoscimento per il coro InCantus. Giovani grossetani di eccellenza

Più informazioni su

GROSSETO – Presso il meraviglioso Auditorium San Romano, situato nel centro storico di Lucca, ha avuto luogo la terza edizione del Concorso “Coropiù”, cui hanno aderito sette Cori della Toscana, tra cui il Coro InCantus Giovani & Junior della nostra città di Grosseto, diretto da Sandra Biagioni e accompagnato al pianoforte da Diego Benocci.

L’iniziativa è stata promossa dall’Associazione Cori della Toscana (ACT)  con l’intento di promuovere la coralità, stimolando i gruppi  partecipanti e i loro direttori ad un vero e proprio processo di formazione, sollecitandoli ad approfondire e riqualificare le modalità di scelta e quelle della proposta repertoriale, attraverso lo sviluppo e la realizzazione di un progetto culturale/musicologico.

I  programmi “a tema” che sono stati redatti dai singoli gruppi corali e dai loro direttori, saranno successivamente raccolti in un volume, che verrà distribuito gratuitamente a tutte le associazioni corali aderenti ad ACT,  quale passaggio formativo che andrà a beneficio di tutti i cori toscani.

Per il Coro InCantus è stato un vero onore prendere parte a tale iniziativa, e soprattutto vedersi assegnare ben due riconoscimenti da parte della giuria: il Premio speciale per il Progetto Musicale del Coro per la “ricerca dell’intimità personale e corale quale collante ed unione per i giovani” ed il Diploma di Eccellenza, con cui il Coro inCantus si è guadagnato il secondo premio del Concorso.

«Tale risultato, frutto della straordinaria passione e del grandissimo impegno profuso nel progetto – commenta il Direttore Sandra Biagioni -, è stato un ottimo incentivo anche in vista degli imminenti appuntamenti che vedranno il Coro InCantus competere anche a livello nazionale ( Concorso per Cori di Voci Bianche di Riccione) A questi ragazzi dunque un grosso in bocca a lupo, e l’auspicio che possano continuare il loro percorso all’insegna dell’entusiasmo che da sempre li accompagna».

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.