Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Al Polo Bianciardi si va a scuola di fumetto e illustrazione

Più informazioni su

GROSSETO – È partito, venerdì 1 Aprile, un progetto sul fumetto e l’illustrazione promosso dal Polo Bianciardi per gli studenti della prima Tecnico Grafico in collaborazione con Arte Invisibile.

Fuori e dentro la scuola, la realizzazione artistica, la crescita culturale e la visibilità degli studenti creativi passa attraverso lo sviluppo dei talenti, la conoscenza delle tante tecniche grafiche e artistiche, e la possibilità di avere sempre nuovi stimoli e occasioni di formazione. È con questo spirito che l’Istituto superiore “Polo Luciano Bianciardi” vuole dare l’opportunità ai ragazzi che frequentano la classe 1 A TG di potenziare le competenze di grafica legate al fumetto e all’illustrazione durante l’orario scolastico, con i formatori esperti dell’associazione Arte Invisibile.

L’associazione grossetana lavora da anni con tutti i tipi di target, proponendo una vasta gamma di attività, didattiche e formative che hanno come filo conduttore il fumetto, l’illustrazione, la computer grafica, la sceneggiatura e le arti visive in generale. Oltre ad avere una grande biblioteca specializzata nelle arti figurative, Arte Invisibile ha allestito il Comics Camper, una biblioteca itinerante del fumetto con cui visita scuole e piazze, promuove i laboratori didattici di fumetto e narrazione per immagini.

Il Polo Bianciardi e Arte Invisibile hanno promosso questo progetto, che ha avuto inizio venerdì 1 aprile, per incoraggiare gli studenti a coltivare le capacità grafiche e artistiche, fin già dal primo anno, con attività che poi proseguiranno, nelle materie specifiche di indirizzo, nei prossimi anni e intraprendere un’attività professionale, attraverso la quale apprenderanno le tecniche del mestiere.

I formatori esperti, Elena Martini e Chiara Di Vivona, quest’ultima ex studentessa del Liceo Artistico L. Bianciardi ed oggi, dopo gli studi all’accademia di Bologna, illustratrice e la fumettista, lavoreranno a fianco dei docenti di grafica e di materie di indirizzo, attraverso un percorso dedicato proprio a ciò che più appassiona gli studenti del Tecnico Grafico, come il fumetto e l’illustrazione. “Si tratta di un lavoro nel quale servono pazienza, precisione e competenze in vari campi perché comprende tante discipline – di dicono le formatrici. La classe sarà quindi divisa in 2 sottogruppi, in base alla preferenza per il fumetto o l’illustrazione, e a ciascun gruppo i docenti esterni dedicheranno 15 ore. I ragazzi saranno coinvolti in prima persona anche nella scelta delle storie da illustrare, affinché il contenuto illustrato abbia esso stesso un valore formativo importante.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.