Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Sportello micro credito. 5 Stelle: «Bene, noi lo potenzieremo»

GROSSETO – Microcredito a Grosseto, finalmente. Il Movimento 5 stelle potenzierà questo prezioso servizio. “È dal 1993 che si parla di questo importante strumento – spiega il candidato a sindaco, Giacomo Gori – ma né i governi di centrodestra, né quelli di centrosinistra hanno mai fatto qualcosa per attuarlo”.

La novità ha una linea di nascita chiara: nel 2013, infatti, succede qualcosa. Il Movimento 5 stelle entra in parlamento con più di 160 cittadini. Cittadini che incominciano a tagliarsi lo stipendio e finanziare un apposito fondo pubblico. Ne scaturisce un tesoro di 15 milioni di euro. Questo è il risultato del taglio degli stipendi dei parlamentari 5 stelle. La pressione politica del movimento è sempre più forte fino a quando il governo non riesce più a ignorare quel che sta accadendo e nel 2014 emana un decreto ministeriale che attua le disposizioni di legge sul micro credito che, per decenni, centrodestra e centrosinistra avevano lasciato sulla carta.

Ieri si è inaugurato a Grosseto lo sportello informativo per il micro credito e l’auto impiego. Finalmente meno chiacchiere e più fatti. Ma non prendiamoci in giro: il cambio di rotta è in larghissima parte merito del M5s. È grazie al taglio degli stipendi e alla pressante azione politica del movimento che tutto questo è divenuto reale.
Da giugno, la nuova amministrazione a 5 stelle potenzierà questo neonato sportello, anche grazie a una politica corale tra le istituzioni. Un modus operandi destinato a far divenire “grande” lo sportello.

La micro impresa, oggi ridotta alla canna del gas da partiti che hanno fatto di tutto per spremere chi provava a darsi da fare, ha adesso una possibilità in più: il sostegno. Quello reale, non a parole. “Il micro credito – commenta il candidato a sindaco, Giacomo Gori – è un nostro cavallo di battaglia da sempre. Siamo felici di essere riusciti a contagiare anche gli altri. Per noi, soprattutto a livello locale, non esistono azioni di destra o sinistra: esistono idee di qualità. La nostra amministrazione farà crescere questo strumento e lo affiancherà con altre importanti iniziative”.

Sì, perché alcuni grossi deficit rimangono: burocrazia, leggi e leggine spesso incomprensibili, tasse e imposte oggi oltre ogni limite di sopportazione. Il lavoro, accanto alla sicurezza, per il M5s è una priorità. “L’occupazione sarà una delle grandi sfide del nuovo governo locale. Non faremo promesse senza senso. Non useremo parole vuote. I grossetani hanno bisogno di certezze. La nostra giunta curerà al meglio le politiche legate a sburocratizzazione, turismo, sicurezza e decoro urbano. Tutti argomenti strettamente legati alla possibilità di creare nuovi posti di lavoro. Occorre creare un terreno fertile alle nuove imprese e tutela per quelle esistenti. Il resto sono parole. E con quelle non si mangia e non si mandano avanti famiglie o aziende”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.