Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Argentario re del web: tra i più ricercati e “cliccati” su Trivago

Più informazioni su

GROSSETO – Navigando tra i siti turistici del web è di questi giorni la notizia che il borgo di Monte Argentario si è piazzato al sesto posto nella classifica nazionale delle località più ricercate dai turisti nell’ultimo anno su Trivago.it.

L’Osservatorio di Trivago ha infatti stilato la classifica dei 20 borghi più ricercati dagli utenti nazionali nell’ultimo anno raccogliendo così una selezione di vere e proprie perle disseminate su tutto lo Stivale. Tra stretti vicoli, case arroccate e campanili, l’Italia dei borghi regala posti e scenari mozzafiato che spesso richiamano un’atmosfera affascinante e lontana.

Scorrendo l’elenco vediamo che a guidare la graduatoria è la salentina Otranto, seguita dalla laziale Sperlonga e dalla siciliana Cefalù, seguono Castellabbate (Campania) e Lerici (Liguria). E sesto, appunto, ecco Monte Argentario, unica località toscana tra le venti. E se tutto questo è riportato su Trivago c’è da crederci, dato che il portale è il motore di ricerca per eccellenza a livello internazionale per la ricerca di hotel e la prenotazione dei soggiorni direttamente on line.

Soddisfatto di questo esito il sindaco di Monte Argentario Arturo Cerulli che ha commentato “Non mi stupisce questo risultato considerate la bellezza ambientale e tutte le altre peculiarità che caratterizzano il Promontorio; rimane il disappunto che in caso di graduatorie per presenze l’Argentario non possa primeggiare visto l’esiguo numero di alberghi e strutture ricettive. L’Argentario vince in qualità, ma non può competere in quantità. Trascorrere una vacanza all’Argentario è senza dubbio un privilegio, da parte nostra la volontà e l’impegno di migliorare i servizi a favore della clientela”

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.