Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’Atlante celebra la promozione in A2. «Trionfo della programmazione» fotogallery

Più informazioni su

GROSSETO – Serata di festa per l’Atlante che celebra la promozione in serie A2. Un ritorno importante quello dei maremmani nel panorama nazionale del calcio a 5. Ben 55 punti conquistati sul campo sono serviti per immortalare la corsa e prendersi un posto nella storia, visto che la società biancorossa è l’unica in Italia ad aver conquistato per tre volte il campionato di serie B. Nella festa che si è tenuta al Faq, Franco Ciardi, autentico mattatore della serata, ha chiamato sul palco tutti i protagonisti della splendida stagione biancorossa. Video celebrativi, con le migliori giocate del campionato, hanno arricchito il contesto e fatto emozionare i protagonisti del campo, mentre mister Chiappini, riconfermato sulla panchina maremmana anche nella prossima stagione, ha raccolto l’acclamazione più grande.

«In questa circostanza celebriamo i ragazzi che hanno ottenuto un risultato straordinario – ha spiegato il presidente Iacopo Tonelli –. Già da domani però, si lavora per la prossima stagione. Non dimentichiamoci che lo scalino di difficoltà tra la serie B e l’A2 è quello più grande da affrontare. Abbiamo partecipato per due volte alla serie A2 e siamo subito retrocessi, questa volta cercheremo di rimanerci. Per il prossimo anno dobbiamo necessariamente rinforzare la squadra, valuteremo la situazione con mister Chiappini. Sia per me che per lui sarà la prima volta in A2, una grande avventura che vogliamo affrontare insieme».

Molto soddisfatto anche il patron Giovanni Lamioni che ha fondato la squadra e che per tanti anni è stato presidente, artefice anche di due promozioni in A2. «Questa volta è diverso e riesco a godermi al massimo il traguardo raggiunto – ha spiegato – perché non è solo mio, ma frutto del lavoro svolto da Iacopo a cui ho consegnato le redini della società. Per questo c’è grande soddisfazione, in quanto i risultati si vedono nel lungo periodo. Sono venti anni che portiamo il nome di Grosseto in giro per l’Italia».

Alla festa dell’Atlante sono intervenuti anche il vicesindaco Paolo Borghi e il candidato a sindaco del centrosinistra Lorenzo Mascagni. Il tema principale affrontato, sul piano politico, è stato quello dell’impianto sportivo. L’Atlante nella stagione appena trascorsa ha traslocato a Follonica, giocando solo le ultime gare nella piccola struttura di via Austria, inadatta al contesto di un campionato nazionale. «Avere realtà sportive come quella dell’Atlante è un onore per la città di Grosseto – ha detto Borghi –, ci stiamo adoperando per trovare una giusta collocazione alla squadra che deve rimanere qua». Sulla stessa linea di pensiero Lorenzo Mascagni: «Il risultato ottenuto dall’Atlante dà lustro alla città, anche per questo è importante che la squadra giochi a Grosseto e faremo di tutto perché questo accada». Dalla società confermano che l’accordo per una sistemazione cittadina è molto vicina, mancano solo i dettagli, poi l’Atlante avrà una nuova casa per poter affrontare a testa alta il campionato nazionale di serie A2, con l’intento di consolidare un progetto di successo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.