Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Atletica: via al Grand Prix paralimpico in attesa degli Europei

Più informazioni su

GROSSETO – Per il quarto anno consecutivo Grosseto ospita la tappa italiana del circuito IPC Athletics Grand Prix di atletica leggera paralimpica. Lo stadio Carlo Zecchini accoglierà, da venerdì 8 a domenica 10 aprile, il meeting internazionale Italian Open Championships 2016 organizzato congiuntamente da Fispes e Atletica Grosseto Banca della Maremma. Questa edizione, che sarà un importante test in vista dei Campionati Europei Paralimpici del 10-16 giugno in programma sempre a Grosseto, attende 237 atleti provenienti da un numero record di 40 nazioni di tutto il mondo per sfidarsi in corse, salti e lanci. Oggi la presentazione dell’evento, svolta nella sala consiliare del Comune di Grosseto con gli interventi del sindaco Emilio Bonifazi, del vicesindaco e assessore allo sport Paolo Borghi, e di Sandrino Porru, presidente Federazione italiana sport paralimpici e sperimentali, insieme a Elsa Fulgenzi, in rappresentanza della direzione nazionale Anpas, e Michele Tabani, dirigente Banca della Maremma, con una folta platea in rappresentanza degli oltre 450 volontari.

“L’atletica paralimpica sta offrendo importanti occasioni di visibilità alle strutture sportive comunali – le parole del sindaco Emilio Bonifazi – e con esse alla città. L’arrivo di così tanti atleti nel prossimo fine settimana, come negli anni passati e agli Europei di giugno, è motivo di grande soddisfazione. Ed è anche una testimonianza tangibile del lavoro svolto pensando all’importanza dello sport e dei momenti di aggregazione, nelle competizioni e nelle fasi di preparazione atletica. Lo sport per tutti è un valore assoluto, dal quale non possiamo prescindere se vogliamo dare spazio all’individuo in quanto tale, con le sue peculiarità e necessità, con le sue passioni e il diritto a coltivarle nelle migliori condizioni possibili”.

Paolo Borghi, vicesindaco e assessore allo sport, afferma: “Il Grand Prix dell’atletica paralimpica torna ad animare lo stadio Zecchini, il campo Zauli e l’impiantistica sportiva della nostra città. Un appuntamento, quello in programma da venerdì a domenica, che è anche preludio ai Campionati Europei paralimpici, una vetrina di grande pregio per lo sport nazionale e internazionale. Gli atleti che scenderanno in pista nel prossimo fine settimana saranno protagonisti di prestazioni sportive in grado di veicolare un messaggio che va ben oltre la performance atletica. Di questo siamo onorati. E siamo onorati e orgogliosi di offrire Grosseto, con le sue strutture così appetibili, a platee sportive di tutto rispetto. Ancora una volta lo sport promuove la nostra città e il nostro territorio, e veicola valori universalmente riconosciuti”.

Sandrino Porru, presidente Fispes, dichiara: “Ormai siamo di casa a Grosseto e posso dirlo con orgoglio, per il lavoro svolto in questi anni grazie a una grande città, che è riuscita a starci vicina con progetti di infrastrutture e di abbattimento delle barriere architettoniche. Un intervento nei confronti di tutta la collettività. Probabilmente non ci rendiamo neanche conto del valore di quello che abbiamo seminato, e se ci sono così tanti giovani tra i volontari significa che il terreno è anche fertile. Un grande lavoro di squadra che alla fine potrà farci dire di essere riusciti davvero a realizzare tutto ciò”.

“Sono coinvolti più di 450 volontari – spiega Fabio Massai, componente del comitato organizzatore locale – tra questi moltissimi studenti degli istituti superiori di Grosseto, grazie alle convenzioni per l’alternanza scuola-lavoro. Poi circa 60 giudici di gara anche internazionali, di cui 30 maremmani, in una manifestazione che vede in prima fila nel comitato organizzatore l’Atletica Grosseto Banca della Maremma, guidata dal presidente Adriano Buccelli”. La responsabile dei volontari Cristiana Artuso si esprime così: “Sono molto onorata di avere al mio fianco i volontari, che potranno vivere una grande opportunità per la loro vita. Buon viaggio a tutti, sarà una bellissima avventura”. Elsa Fulgenzi, componente della direzione nazionale Anpas: “Tante occasioni passano attraverso il diritto allo sport per tutti. L’Anpas ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Fispes per promuovere la cittadinanza attiva, il diritto dei cittadini all’azione volontaria, la realizzazione e la costruzione di spazi di crescita culturale, politica, fisica, relazionale. Ho un sogno, quello di arruolare tra i nostri volontari gli atleti paralimpici”. Michele Tabani, dirigente Banca della Maremma: “Siamo felici di essere partner di questo evento e personalmente sarò coinvolto anche come volontario, con grande piacere”.

Sandrino Porru, presidente Fispes, ha consegnato i primi biglietti d’invito per i Campionati Europei paralimpici di atletica (Grosseto, 10-16 giugno 2016) al sindaco Emilio Bonifazi e al vicesindaco e assessore allo sport Paolo Borghi. La campagna inizierà il 1° maggio con la formula del “fundraising”. Sarà possibile trovare i biglietti d’invito: localmente presso tutti gli alberghi, negozi e società sportive (Fispes e Fidal) che li daranno a fronte di una donazione libera; su tutto il territorio nazionale presso le società affiliate alla Fispes; per tutti coloro che vengono dall’estero o che non hanno una società affiliata Fispes nelle vicinanze, potranno inviare una mail con la richiesta di prenotazione all’indirizzo invitation@grosseto2016.it per poi ritirare i biglietti presso il centro accrediti dello stadio Zecchini di Grosseto.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.