Il Giunco.net - Notizie in tempo reale, news in Maremma di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Cacciata del vicesindaco, «Magliano vuole sapere». Condipodaro chiede un consiglio straordinario

MAGLIANO IN TOSCANA – «Come oramai ci ha abituato, il “reggente” di Magliano in Toscana, Diego Cinelli, anche stavolta ha agito senza rispettare la sua cittadinanza. Non solo chi lo ha votato, ma tutti i maglianesi». Così Salvatore Condipodaro Marchetta del Gruppo di minoranza “Amministra con Noi” commenta la recente “cacciata” del vicesindaco dalla giunta.

«Ci riferiamo in particolare all’ultima uscita clamorosa del sindaco Cinelli, che dall’oggi al domani ha cacciato il suo vicesindaco e assessore al bilancio, Monica Stefanini. Perché? Cinelli dovrebbe rendersi conto che il suo non è un ruolo in solitario, ma rappresenta una comunità e deve dare spiegazioni e giustificazioni di ogni sua azione amministrativa. Oltretutto non aver motivato la sua decisione ha lasciato libero spazio a voci di corridoio non certo lusinghiere nei confronti dell’ex vicesindaco e che sicuramente non fanno bene al nostro Comune, né all’immagine dell’ente. Forse Cinelli dovrebbe fare un passo indietro e ricordarsi come è arrivato a sedere su quella poltrona, da lui evidentemente considerata un trono: Stefanini è stata una pedina chiave per fargli vincere le elezioni, e poi che cosa è accaduto? Per una volta il reggente sia il sindaco della sua città e convochi un Consiglio comunale urgente aperto alla cittadinanza dove spieghi i motivi della sua decisione: non lasci come sempre i maglianesi all’oscuro, ma li renda partecipi almeno stavolta. In caso contrario, sarebbe un metodo ben misero di far politica».

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Il Giunco.net, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.