Quantcast

#laRegioneinComune: Marras a Scansano incontra la giunta. «Siamo vicini ai territori»

SCANSANO – “Nel mio tour tra le amministrazioni della provincia di Grosseto – spiega Leonardo Marras –, ho incontrato il sindaco e alcuni rappresentanti del gruppo di maggioranza del Comune di Scansano ed è stata l’occasione, anche, per vedere da vicino l’avanzamento dei lavori nei due spazi pubblici che presto saranno ultimati: la vecchia scuola e la nuova scuola; la prima, una bellissima struttura nel centro del paese, ristrutturata, sarà sede del centro polivalente, la seconda, accanto alle attuali scuole elementari, ospiterà le scuole medie”.

“Due importanti investimenti che cambieranno la qualità della vita nella nostra comunità – commenta il sindaco Sabrina Cavezzini –, per i quali dobbiamo ringraziare prima di tutto la Regione Toscana che ha creduto nei progetti come strumento di sviluppo formativo, turistico e commerciale finanziandoli quasi interamente. È stato un percorso lungo, ma oggi che finalmente entrambi stanno per vedere la luce sono veramente soddisfatta, sento di aver costruito qualcosa di importante per Scansano”.

“La Regione ha dimostrato ancora una volta di essere vicina ai territori e di investire, concretamente, nella crescita – conclude Marras –. Viticoltura ed enologia sono, senza dubbio, tra i settori trainanti dell’economia toscana e destinatari di investimenti regionali rilevanti. Solo pochi giorni fa, infatti, l’assessore Remaschi ha parlato dell’ipotesi, in via di valutazione, di realizzare in Toscana un evento di portata internazionale come il Vinitaly. La Maremma non si farà trovare impreparata: il nuovo centro polivalente di Scansano sarà un nuovo spazio che accoglierà vetrine e eventi dedicati ai prodotti della nostra terra, primo fra tutti il vino; il Consorzio del Morellino sarà l’interlocutore privilegiato, ma lo spazio dovrà diventare un punto di riferimento per l’intero mondo dell’enologia Toscana, guardando con particolare attenzione ad A.VI.TO., la neonata associazione dei vini Dop e Igp toscani”.

Commenti