Bruxelles sotto attacco, esplosioni e vittime. Rossi: «Strazio e dolore. Spirale che non si ferma» foto

Più informazioni su

BRUXELLES (BELGIO) - «Strazio e dolore per gli attentati di stamane. Lavoratori, studenti e turisti morti o feriti. Una spirale di sangue e fuoco che pare non fermarsi più». Queste le prime parole scritte da Enrico Rossi sulla sua pagina Facebook, per commentare i fatti di Bruxelles. Nella capitale del Belgio si stanno vivendo ore di terrore.

Da questa mattina sono stati contati già quattro attacchi distinti: all'aeroporto e nella rete della metropolitana. Colpiti i particolare i simboli della 'Unione Europea perché le bombe sono esplose nelle stazioni della metro che vengono di solito utilizzate dai lavoratori e dai rappresentanti politici impegnati nelle istituzioni europee.

Attentati Bruxelles

Il bilancio delle vittime è in continua evoluzione: si parla già di più di 20 morti e decine di ferite. La città è completamente bloccata. Traffico fermo, treni e voli aerei sospesi almeno fino a domani mattina.

Ecco la diretta Twitter di chi in questo momento sta raccontando la tragedia sui social

--

--

Questo invece è il post del governatore Rossi.

--

Strazio e dolore per gli attentati di stamane. Lavoratori, studenti e turisti morti o feriti. Una spirale di sangue e...

Pubblicato da Enrico Rossi Presidente su Martedì 22 marzo 2016

--

Sugli attentati stamattina è arrivato anche il tweet di Nicola Danti, eurodeputato toscano a Bruxelles.

--

Più informazioni su

Commenti